Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/10/2020 alle ore 15:50

Ippica & equitazione

09/07/2020 | 13:53

Ippodromo Capannelle: Derby Italiano di galoppo, l'Università Campus Bio-Medico di Roma presenta la "Maglietta intelligente"

facebook twitter google pinterest
capannelle derby galoppo

ROMA - Domenica 12 luglio 2020 all'Ippodromo Capannelle sarà il gran giorno del Derby: è il momento, si legge in una nota, in cui l’impianto romano riesce a calamitare l’attenzione di tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori con l’evento più importante del galoppo nazionale, il 137° Derby Italiano di galoppo, quest’anno sponsorizzato dall'Università Campus Bio-Medico di Roma.
Una corsa epica che da sempre rappresenta il sogno, il desiderio, il fiore all'occhiello di ogni operatore del settore. Il Derby è stata la corsa di Ortello, di Donatello, di Nearco, di Botticelli, tutti fuoriclasse del galoppo mondiale che si sono esaltati sullo stesso tracciato che tornerà protagonista domenica.
Un appuntamento imperdibile che Hippogroup Roma Capannelle ha il piacere di presentare: 10 corse con inizio riunione alle ore 16.00, tra le quali spicca il Derby Italiano di galoppo ma anche il Premio Presidente della Repubblica LP Roma Boutique Legale & Professionale, il Premio Carlo D'Alessio e il Premio Tudini.

Per l'occasione, Il Laboratorio di Misure e Strumentazione Biomedica della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, sotto la supervisione del professore Emiliano Schena e in collaborazione con l’unità di Medicina fisica e riabilitativa del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, ha sviluppato una maglietta intelligente per monitorare l’attività respiratoria dei fantini in gara.
La maglietta, che verrà indossata da quattro fantini durante il Derby, è formata da quattro tessuti piezoresistivi che costituiscono i sensori inseriti direttamente nella maglietta e collegati a una scheda elettronica miniaturizzata, integrata all’altezza del torace. I sensori misurano il movimento meccanico della gabbia toracica indotto dalla respirazione e lo trasformano in una grandezza elettrica. Durante la gara, i quattro sensori registreranno l'attività respiratoria degli atleti. Da tali segnali sarà possibile estrarre informazioni utili a comprendere l'evoluzione della respirazione durante questa attività sportiva molto intensa.  
Le informazioni raccolte potranno essere utilizzate anche successivamente per migliorare la preparazione atletica e analizzare le prestazioni sportive del fantino. Ma l’obiettivo è arrivare, grazie alle sperimentazioni sugli atleti, all’uso quotidiano per le persone. Tali strumenti, una volta messi in vasta produzione, avranno notevole impatto anche sul monitoraggio della salute di tutti, sull’appropriatezza delle cure in ambito clinico, migliorando la qualità della vita e riducendo l’impatto economico di patologie gestibili a distanza sul sistema sanitario. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

equitazione fieracavalli

Equitazione, annullata la 122ª edizione di Fieracavalli

27/10/2020 | 13:40 ROMA - È stata annullata la 122ª edizione di Fieracavalli, prevista a Verona dal 5 all’8 e dal 13 al 15 novembre. «Il Dpcm della Presidenza del Consiglio dei Ministri - si legge in una nota di Veronafiere -...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password