Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/02/2020 alle ore 16:01

Ippica & equitazione

07/02/2020 | 17:17

Il nuovo corso di Cavalli a Roma, Di Paola (Fise): “Ora sono possibili programmi ambiziosi e di lunga durata”

facebook twitter google pinterest
cavalli a roma presentazione febbraio di paola veronafiere equitazione

ROMA - «Sono molto contento di questo nuovo corso di Cavalli a Roma. L'apporto organizzativo di Veronafiere può essere davvero importante. Si tratta di imprenditori seri, in grado di sviluppare un progetto di lunga durata». Lo ha detto Marco Di Paola, presidente della Federazione Italiana Sport Equestri, nel corso della presentazione di Cavalli a Roma, tenuta oggi a Roma. «Il cavallo è il centro di un mondo fatto di sport, ma anche di cultura, lavoro e tempo libero – ha proseguito Di Paola – Un mondo che, considerando solo sport equestri e turismo, muove 4 miliardi di euro l'anno, e che in un palcoscenico come quello di Roma può avviare un grande rilancio».

Cavalli a Roma può dunque essere, secondo il presidente Fise, «un'occasione di sport, ma anche di condivisione di passione e valori». Quanto al futuro, «sulla piazza equestre romana siamo convinti che un partner come Veronafiere potrà darci la possibilità di impostare un progetto ampio e di lungo respiro, con un enorme potenziale di crescita. Da parte nostra, come Fise, posso dire che stiamo crescendo molto nella organizzazione di eventi, basti pensare a Piazza di Siena».

Nel corso della presentazione è intervenuto anche Pietro Piccinetti, amministratore delegato di Fiera di Roma: «Oggi è sempre più necessario fare squadra e il sistema fieristico italiano non fa eccezione. Per rilanciare Cavalli a Roma è stato quindi naturale pensare a Veronafiere, vista l’esperienza tecnica e organizzativa che ha con Fieracavalli da oltre cento anni. Si tratta dell’inizio di un percorso di partnership che nel futuro potrebbe allargarsi ad altri ambiti». «Tutta la storia di Roma è legata al mondo del cavallo e in fiera vogliamo proprio raccontare con una serie di eventi questa antica tradizione che va dal medioevo all’unità d’Italia», ha concluso Marco Lepre, presidente dell’Associazione culturale Carnevale Romano.

 MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password