Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2020 alle ore 20:37

Ippica & equitazione

02/04/2020 | 11:27

Coronavirus, FISE: "Supporto ai circoli e contributi federali per superare l'emergenza"

facebook twitter google pinterest
coronavirus fise contributi federali governo

ROMA - Supporto a circoli e agli operatori e contributi per affrontare la crisi. Sono le priorità della Federazione Italiana Sport Equestri per affrontare l'emergenza coronavirus, sulle quali la Consulta nazionale federale fornirà il proprio contributo nell'appuntamento di lunedì 6 aprile «Le priorità federali sono semplici e chiare a tutti - si legge nella nota della FISE - Fornire il massimo supporto ai Circoli affiliati o aggregati e alle figure tecniche che operano al loro interno, che sono la spina dorsale degli sport equestri in Italia, favorire e supportare la ripresa sportiva appena sarà consentito e tenere in equilibrio i conti della Federazione». In particolare, sono tre le direttrici che il Presidente federale Marco Di Paola ha tracciato per affrontare la situazione: il supporto ai circoli e alle figure tecniche è il primo punto, visto il rischio di collasso del sistema. «Questo avverrà attraverso risorse federali a supporto di quelle che dovrà attuare il Governo anche se ritardano a concretizzarsi», si legge ancora nella nota. La seconda priorità saranno i contributi federali per le situazioni più critiche. «Il Consiglio federale ha già erogato e svincolato ai Comitati regionali delle risorse finanziarie per aiutare a far fronte alle prime emergenze - si legge ancora - Si tratta di importi che, seppur limitati a causa delle ristrette disponibilità federali, sono stati resi immediatamente disponibili e potranno essere erogati in tempi rapidi». La Federazione, inoltre, sta trattando con due istituti di credito per una «linea di micro-credito dedicata ai circoli da erogare rapidamente». Tra le priorità anche quella di agevolare la ripartenza delle attività sportive e l'equilibrio dei conti. 

Il lavoro della FISE continua anche con il pressing sul Governo per ottenere ulteriori aiuti a favore di circoli e figure tecniche, già chiesti lo scorso 18 marzo. La Federazione auspica un contributo "una tantum", l'esenzione momentanea dell’IVA su tutti i prodotti e servizi per mantenere e curare i cavalli, la previsione momentanea di contributi previdenziali figurativi del personale impiegato dai circoli e l'intervento a supporto delle figure professionali.
«Siamo certamente costretti a navigare a vista – ha detto il Presidente del Consiglio dei Comitati regionali, Francesco Vergine - a causa delle notevoli variabili e incertezze sui tempi e sui modi con cui la nostra Nazione uscirà da questa situazione di emergenza. Abbiamo, però, ben chiare le nostre priorità e anche se saremo costretti a successivi interventi di correzione della rotta per fronteggiare questa enorme tempesta imprevista, il gruppo dirigente federale - composto dal Consiglio federale e dai Consigli regionali- è particolarmente coeso e in sintonia per reagire con coraggio, fermezza e unitarietà a supporto del movimento equestre». LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password