Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2022 alle ore 20:32

Ippica & equitazione

24/10/2022 | 12:31

Equitazione, Salto ostacoli: Natale Chiaudani vince il primo Gran Premio del Sardegna Jumping Tour 2022

facebook twitter pinterest
equitazione Salto ostacoli Natale Chiaudani Gran Premio Sardegna Jumping Tour 2022

ROMA - 

Livello davvero elevato per il primo weekend a Tanca Regia (Abbasanta) con il Sardegna Jumping Tour, il concorso nazionale A6* (sei stelle) organizzato dalla Fise Sardegna insieme all'agenzia regionale Agris con il sostegno finanziario della Regione Sardegna.

 

Al suo ritorno dopo qualche anno Natale Chiaudani in sella a Cintender ha vinto di nuovo il Gran Premio C145/150 con due manches senza errori, precedendo di mezzo secondo Bruno Chimirri su Samara. Uno scontro davvero titanico tra il plurititolato Chiaudani (7 medaglie d'oro nelle maggiori competizioni internazionali) che a 62 anni è ancora un esempio e il cinquantenne che gareggia per i Carabinieri e negli ultimi vent'anni ha dato tantissimo alla nazionale. Chimirri ha ottenuto anche il terzo posto con Califfa Mild. Il binomio Chimirri-Califfa Mild si era imposto venerdì nella C140 a fasi consecutive. Curiosamente il podio di quella gara è esattamente rovesciato rispetto all'ordine d'arrivo del Gran Premio.

 

Da segnalare il quinto posto dell'oristanese Antonio Murruzzu su Tiberio, anglo-arabo di 10 anni che gareggia alla pari con i sella italiano. E lo dimostra anche la vittoria del binomio tutto sardo nella C140 a tempo di sabato.

 

Le altre gare – Successo di Giovanni Onnis su Venerella nella C135 a difficoltà progressive con 2 jocker e nella C130 a tempo, mentre Gabriele Visca su Courdney si è imposto nella C130 a fasi consecutive. Nella C135 a fasi consecutive ha primeggiato Bruno Chimirri in sella a Lady Casall della Verdina. Nella C130 mista primo posto per Enrico Carcangiu su Alice de Samugheo.

 

Vetrina d'Elite – Da martedì a giovedì gli impianti di Tanca Regia ospitano l'evento organizzato dall'Agris Sardegna – Servizio Ricerca Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine che dal 25 al 27 (con inizio alle 8.30) metterà in vetrina i puledri di 2 e 3 anni che si sono classificati meglio nelle rassegne e al Premio Regionale Allevamento.

Sono 56 i puledri tra anglo-arabi e sella italiano che per Cavalli di Sardegna-Vetrina d'Elite dell'allevamento sardo si metteranno in mostra nelle tre prove a partire dalle 8.30: obbedienza e andature (martedì), morfologia (mercoledì) e salto in libertà (giovedì).

 

La seconda tappa del Sardegna Jumping Tour- Da venerdì invece via al secondo weekend con altri tre giorni di gara dove i binomi si daranno battaglia nelle varie gare.

Il montepremi messo a disposizione dalla Regione Sardegna è di 53.500 euro. La gara più importante e dotata è il Gran Premio a due manches C145/150 che si disputerà domenica.

Le gare di questo fine settimana serviranno anche per determinare la classifica del Trofeo dei Nuraghi Riservato al Cavallo nato ed allevato in Sardegna, di 4, 5, 6 e 7 anni e oltre. Il montepremi è di 61 mila euro, ma soprattutto è un'occasione che consentirà ai soggetti nati nell'isola di farsi notare da cavalieri, tecnici, proprietari e addetti ai lavori provenienti da tutt'Italia.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password