Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/10/2022 alle ore 08:40

Ippica & equitazione

14/09/2022 | 18:30

FEI World Championship Pratoni 2022, domani si inizia con il dressage

facebook twitter pinterest
fei world championship pratoni del vivaro 2022

ROMA - I FEI World Championships ai Pratoni del Vivaro entrano finalmente nel vivo. Oggi c'è stata la tradizionale 'horse inspection' del concorso completo, nella quale sono stati ritenuti 'idonei' 89 cavalli su 90, con la sola rinuncia della messicana Daniela Moguel (scendono così a 26 le nazioni in gara). Domani si va in campo per le prime due sessioni della prova di dressage (alle ore 9.30 e alle 14.00) che proseguirà poi venerdì. Dopo la 'horse inspection' i capi equipe hanno ufficializzato la composizione dei 16 team che saranno impegnati anche per la classifica a squadre. Tra queste le prime 7 classificate otterranno il pass olimpico per Parigi 2024. La commissione di selezione dell'Italia, composta da Francesco Girardi, Direttore Sportivo per le discipline olimpiche, Giacomo Della Chiesa e Katherine Lucheschi, ha scelto per il quartetto azzurro Susanna Bordone (con Imperial van de Holtakkers), Marco Cappai (Uter), Arianna Schivo (Quefira de l'Ormeau) e Giovanni Ugolotti (Duke of Champions). Evelina Bertoli (Fidjy des Melezes) gareggerà invece a titolo individuale. Giuseppe Della Chiesa 'Event Director' dei FEI World Championships di concorso completo e attacchi ai Pratoni del Vivaro e 'course designer' del cross-country del completo (di sabato 17 settembre; inizio alle ore 10.30) parla del tracciato della gara. Il percorso di 5.600 metri prevede 42 salti su 30 ostacoli, tra cui uno, il fontanile (numero 2) risale all'Olimpiade di Roma 1960.

I binomi dovranno percorrerlo ad una velocità media di 570 metri al minuto in un 'optimum time' di 9 minuti e 50 secondi. Equiratings e SAP, sulla base dei dati statistici relativi alla carriera di tutti i partecipanti ai Mondiali di concorso completo ai Pratoni del Vivaro, hanno stilato una previsione sulle probabilità di vittoria, Top 3 e Top 10 per i partecipanti alla gara individuale. Il maggiore candidato alla medaglia d'oro risulta il tedesco Michael Jung che monta Fischerchipmunk FRH, con il 14% di possibilità di vittoria, il 54% di piazzarsi sul podio e il 77% di entrare tra i primi dieci classificati. Come principale alternativa compare la britannica Laura Collett (con London 52), con il 12% per la vittoria, 29% per i Top 3 e 58% per i Top 10. Per la vittoria seguono la campionessa olimpica in carica, la tedesca Julia Krajewski (8%), i britannici Oliver Townend (8%) e Rosalind Canter (6%) – quest'ultima campionessa del mondo uscente – e la statunitense Tamra Smith (6%).

RED/Agipro

Foto Credits: Massimo Argenziano

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password