Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/01/2021 alle ore 17:10

Ippica & equitazione

28/12/2020 | 17:00

Equitazione, Di Paola (Fise): "Premiati dopo il lockdown, ora fiduciosi per i Giochi di Tokyo"

facebook twitter google pinterest
fise di paola

ROMA - «Il senso di responsabilità ci impone di essere molto cauti ma siamo fiduciosi: non credo che avremo ambizioni di podio ai Giochi di Tokyo, però mai dire mai». Marco Di Paola, confermato a metà settembre alla presidenza della Federazione italiana sport equestri, è impegnato nel lavoro da portare avanti nel prossimo quadriennio, con due edizioni dei Giochi Olimpici da onorare. «Il prossimo sarà un anno molto impegnativo – racconta il numero uno della Fise all’Italpress – Per Tokyo abbiamo qualificato la squadra del completo e il salto ostacoli a livello individuale, con il nostro carabiniere Emanuele Gaudiano che sta andando molto bene. I nostri atleti ci hanno dato tantissime gioie e non è escluso che ne arrivi un’altra dopo tanti decenni e uno sforzo enorme». Il 2020 ha portato due buone notizie per la Fise: «Dopo il lockdown siamo stati premiati perché molte persone hanno cercato una disciplina che si potesse praticare in modo salutare – osserva Di Paola – E poi con la legge delega è stata finalmente riconosciuta giuridicamente la figura del cavallo-atleta. È un trampolino importante sul quale dobbiamo lavorare nei prossimi anni per nuovi, fondamentali contenuti da inserire sotto il profilo fiscale, dei trasporti e per assicurare al nostro compagno di sport una pensione degna». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password