Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/03/2019 alle ore 13:35

Ippica & equitazione

04/02/2019 | 11:22

Equitazione, Di Paola (Fise): «Accordo con Mipaaft, slancio fondamentale per tutto il comparto»

facebook twitter google pinterest
fise di paola mipaaf accordo

ROMA - Sviluppo e valorizzazione del cavallo sportivo italiano: sono i punti chiave del protocollo d’intesa stipulato nei giorni scorsi tra il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo e la Federazione italiana Sport Equestri. Il documento - si legge in una nota della Fise - sancisce un rinnovato percorso comune per i prossimi cinque anni, ed è stato siglato dal Ministro Gian Marco Centinaio e dal Presidente della Fise Marco Di Paola, accompagnato per l’occasione dal Vicepresidente Giuseppe Bicocchi. «Il rapporto tra Mipaaft e Fise– ha detto Di Paola, esprimendo grande soddisfazione per il lavoro compiuto dai due enti – è sempre stato proficuo e duraturo nel tempo. Con la stipula di questo nuovo protocollo d’intesa è nostra intenzione dare uno slancio fondamentale a tutto comparto allevatoriale italiano con particolare riferimento agli sport equestri. Abbiamo riscontrato immensa passione da parte di tutti gli operatori del Ministero; un aspetto che ha contribuito fortemente alla stesura dei nuovi accordi».

«Con la Fise abbiamo intenzione di rilanciare tutto il comparto sportivo equestre, ognuno secondo le proprie competenze. La priorità è tutelare il benessere del cavallo, aiutare gli allevatori e sostenere la filiera - ha sottolineato il Ministro Centinaio - Siamo particolarmente orgogliosi di aver dato finalmente il via alla costituzione del Libro genealogico del pony, che più di ogni altro rappresenta lo strumento per migliorare gli esemplari, indirizzare, sul piano tecnico, l’attività selettiva e promuovere la valorizzazione economica. Occorre recuperare il tempo perduto per dare risposte a tutti gli allevatori che puntano sulla qualità. Il patrimonio genetico dei nostri cavalli è il valore fondamentale del settore equino del nostro Paese».

La partnership si concretizzerà con l’impegno comune volto al miglioramento degli standard qualitativi dei soggetti da sella italiani da impiegare negli sport equestri, con un rinnovato programma di perfezionamento tecnico per cavalli di 6 e 7 anni, che prevede la possibilità di assegnare i migliori progetti detenuti dal Mipaaft ai migliori cavalieri per l’impiego nelle competizioni agonistiche di massimo livello, ma anche attraverso la divulgazione della corretta cultura e rispetto del cavallo da inserire nell’iter dedicato agli addestratori dei giovani cavalli. Tra gli obiettivi dei due enti, poi, c’è quello di migliorare la gestione informatica dei dati relativi al mondo equestre consentendo alla Fise di accedere ai dati anagrafici disponibili nella banca dati Mipaaft e allo stesso tempo al Ministero di utilizzare al meglio, anche ai fini della selezione, i dati delle competizioni sportive Fise. Tra le novità, poi, anche la creazione di una banca dati relativa al Libro Genealogico del Pony. Il rinnovato accordo fornisce un grande slancio alle tematiche relative all’antidoping, grazie alle indispensabili competenze di Unirelab e all’intenzione comune di uniformare le normative, ottimizzare le risorse umane ed economiche con l’obiettivo di garantire al meglio la trasparenza delle competizioni e il benessere dei cavalli.
Tutti i punti dell’accordo - conclude la nota -  potranno essere attraverso la costituzione di un Comitato paritetico di coordinamento tecnico-operativo composto da sette membri (tre Mipaaft, tre Fise e uno designato di comune accordo rappresentativo del mondo allevatoriale).

 RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica SNAI San Siro

Ippica, all’Ippodromo SNAI San Siro sabato Pazzesco

23/03/2019 | 19:41 ROMA - All’Ippodromo SNAI San Siro un fine settimana di corse che coincide con le Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano che anche quest’anno ha inserito nella lista dei 1100 luoghi piu’ belli d’Italia...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password