Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/10/2021 alle ore 21:18

Ippica & equitazione

28/09/2021 | 11:05

Ippica, a La Maura aste da un milione di euro, la Porta (pres. Anact): "Dopo un'assenza di otto anni è un buon punto di partenza"

facebook twitter pinterest
ippica aste anact la porta

ROMA - Un volume di vendite che ha sfiorato il milione di euro, un pubblico numeroso, un filo che si è riannodato dopo otto anni: l'andamento delle aste Anact, tenute ieri all'Ippodromo La Maura di Milano, ha soddisfatto gli organizzatori: «Decisamente un risultato che va contestualizzato e letto in relazione allo stato generale dell'ambiente in cui si colloca – ha detto il presidente Anact, Ubaldo La Porta - Dopo il lungo periodo di assenza totale è un buon punto di partenza. L'ippica italiana è cambiata sotto il profilo organizzativo. Il risultato di oggi è di gran lunga migliore di quello di otto anni fa, il panorama ippico e il contesto odierno certamente non lo sono».

Il top price dell'asta Anact 2021 è stato un maschio, Edwin di Poggio (Soutwind Frank-Venere di Poggio), presentato dall'allevamento Il Poggio di Giorgio Sandi (che ha anche il secondo e il quarto prezzo) e acquistato per 60.000 euro. Dei 51 puledri venduti a meno di 10 mila euro, ben 33 sono figli di stalloni italiani. Quanto agli acquisti più costosi, a parte il solito Varenne che entra in top ten con il nono prezzo, il primo erede di uno stallone italiano si trova alla posizione numero 26 per un Mago D’amore ceduto a 15 mila euro. I due Bar Hopping in catalogo, Elyas di Poggio ed Enea Sl, sono stati ceduti rispettivamente a 51 mila e 46 mila euro. Il volume vendite ha raggiunto un totale di 966.000 euro.

Soddisfatta anche la vice presidente Anact, Isabella Ceriani, che ha ringraziato «tutti coloro che hanno partecipato con coraggio alle Aste Anact sia in veste di venditori che di acquirenti, in un momento così complesso per l’economia italiana. Un ringraziamento particolare al personale Anact, all'ufficio stampa, a tutti i collaboratori e ai banditori che sono riusciti a creare un’atmosfera armonica ed amichevole».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password