Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 15:43

Ippica & equitazione

13/08/2018 | 10:44

Ippica, Cesena Trotto: Zelda Zack vince il Calzolari

facebook twitter google pinterest
ippica cesena trotto Zelda Zack

ROMA - Sabato di grande suggestione all’ippodromo del Savio, con i tre anni padroni della scena in una memorabile edizione del Gran Premio Calzolari, dal 2004 appuntamento di grido per le giovani leve corso nel ricordo dell’Avvocato Augusto Calzolari, illustre socio e dirigente della Società Cesenate Corse al Trotto. In sette al via - si legge in una nota - i partecipanti al clou della serata avevano in Zirkuss un favorito dalle evidenti chance, ruolo che il giovane allievo di Edoardo Moni affidato a Roberto Andreghetti ha onorato sino a pochi metri dal palo quando, dopo aver debellato le resistenze di un deludente Zelante EK è stato aggredito dalla sorprendente Zelda Zack proiettata al suo esterno da Lorenzo Baldi e vincitrice sullo stesso in 1.14.1, terzo Zalshan As su Zeno Tab. 
Cadetti dal modesto ruolino di marcia hanno aperto le ostilità agonistiche della serata con qualche rottura di troppo ed il successo mai in discussione per Vigo di Casei e Michela Rossi, lesti nel sostituire Viktor Ongi all’avanguardia e poi vincitori in souplesse a media di 1.16.3 sui trascurati binomi Viktor Ongi/Ghirardini e Viento del Sur/Miniero, poi Zante Laser e Antonio Di Nardo in bella vista dopo eccellente percorso di testa della femmina di colori austriaci che in 1.14.1 ha lasciato ad ampio margine le coetanee capeggiate dalla progredita Zarina Cr sull’ospite veneta Zumba Pizz. Spazio ai puledri alla terza corsa, con le rotture a condizionare la gara vinta dalla promettente figlia di Ilaria Jet, Amazing Gio in 1.19.1 su Amber Trio a Amaviva Bella, con la due anni allenata da Holger Ehlert al primo successo in carriera con Roberto Vecchione eccellente regista tattico, ed alla quarta la classe di Specialess in evidenza sul debuttante svedese Nose Gear e sull’esperto Osiride Grif, per l’allievo di Andrea Vitagliano tre giri di pista chiusi vittoriosamente al ragguaglio di 1.15.0. 
Tris nazionale alla quinta e  arrivo a fruste balzate tra Tango e Sorens Petit con quest’ultimo in evidenza a media di 1.15.9 con un grintoso Vp alle redini sul battistrada guidato da Manuel Pistone, terzi Parinaz e Andrea Farolfi. Parziali rilevanti nella spettacolare settima manche della serata, un miglio per cadetti che Vinicio ha interpretato coraggiosamente in avanti finendo però in debito d’ossigeno alla distanza dopo il reiterato attacco di Vino Rosso a sua volta in crisi all’epilogo e preda di Van Helsing Font, Vhat Love e Vieni Chuc Sm, con la media di 1.14.9  ad impreziosire la performance vittorioso del 4 anni guidato da Vp.

La serata si è svolta al ritmo della musica e dei balli country messi in scena dagli istruttori, accompagnati da un gruppo di allievi, della Scuola Country Soul. Tanti bimbi hanno partecipato alle animazioni proposte nel parco giochi da Tata Fata, una delle beniamine del gruppo “La Banda di Sbarabang”.Gli organizzatori della corsa / camminata non competitiva “Wirun Italy – Cesena”, infine, hanno presentato la manifestazione che avrà luogo domenica 25 novembre, con partenza e arrivo all’ippodromo del Savio.

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password