Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/05/2020 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

09/04/2020 | 18:23

Ippica, il colosso Pari-Mutuel Urbain multato di 900 mila euro dall’Antitrust francese

facebook twitter google pinterest
ippica francia Pari Mutuel Urbain

ROMA – Pari-Mutuel Urbain (PMU), colosso francese delle scommesse ippiche, è stato multato di 900.000 euro dall'Autorità nazionale per la concorrenza per non aver separato i montepremi del gioco online da quelli del retail. Lo riporta la testata online Focus Gaming News. In Francia, le scommesse online sono aperte alla concorrenza dal 2010, mentre PMU gode del monopolio delle scommesse attraverso i punti vendita. I reclami presentati dal Betclic Everest Group affermano che PMU stesse violando le regole, entrate in vigore nel 2014, del gaming in Francia.

PMU offre mercati su corse sudafricane, irlandesi, americane, norvegesi e svedesi, ma Betclic sostiene che venivano offerti con quote e montepremi identici e particolarmente competitivi sia sul sito Web che nei punti vendita. Le leggi del 2014, secondo la French Competition Authority, prevedono la divisione della liquidità online e di quella retail in maniera chiara e su tutte le corse del mondo, non solo su quelle transalpine. È stata quindi presa la decisione di dividere i pool per garantire ai consumatori una gamma diversificata di opzioni di scommessa e non dare a Pmu il vantaggio di disporre anche di un ampio network di punti accettazione scommesse. Oltre a imporre l'ammenda e costringere l'operatore a dividere i suoi pool online e al dettaglio, i tribunali francesi hanno anche ordinato alla PMU di pagare a Betclic Everest una somma non specificata.

GB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Capannelle trotto

Ippica, Capannelle: il trotto torna in pista con 10 corse

29/05/2020 | 15:30 ROMA - Dopo oltre 80 giorni, il trotto torna finalmente protagonista all'ippodromo delle Capannelle e lo fa con un convegno forte di ben 10 corse tutte davvero molto equilibrate e rese incerte, ovviamente, anche dalla necessità...

ippica fase 2 scozia

Fase 2, Scozia: l’ippica torna in pista, ad Ayr, il 22 giugno

29/05/2020 | 13:42 ROMA - La Scottish Racing ha annunciato che le corse dei cavalli nel paese riprenderanno, a porte chiuse, dal 22 giugno. Tutte le gare si svolgeranno in conformità con indicazioni stabilite dal governo scozzese per uscire lockdown...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password