Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/10/2020 alle ore 12:05

Ippica & equitazione

10/07/2020 | 15:54

Ippica, domenica a Capannelle in programma il 137° Derby Italiano di galoppo Università Campus Bio-Medico di Roma

facebook twitter google pinterest
ippica galoppo derby capannelle

ROMA – Domenica 12 luglio, all’ippodromo Capannelle, Hippogroup Roma, come si legge in un nota, presenta una giornata unica di galoppo: 10 corse con inizio riunione alle ore 16.00, tra le quali spicca naturalmente il 137° Derby Italiano di galoppo Università Campus Bio-Medico di Roma, ma assumono una notevole rilevanza anche il Premio Presidente della Repubblica LP Roma Boutique Legale & Professionale, il Premio Carlo D'Alessio e il Premio Tudini, tutti in programma domenica presso l'Ippodromo Capannelle.

Una storia, quella del Derby, iniziata nella primavera del 1884 quando Andreina vinse il primo Derby Italiano con le stesse regole di ingaggio di quello inglese che per tantissimo sono state universali in ogni parte del globo: 2400 metri di distanza e solo cavalli di tre anni in pista. La vera magia era proprio questa: puoi correre il Derby solo una volta e mai più. Le grandi prove di selezione assoluta sono date dai confronti intergenerazionali ma il Derby è unico e per questo è assolutamente in cima al desiderio di ogni operatore ippico. 

Nel Nastro Azzurro Università Campus Biomedico saranno in campo in 13 e senza scaramanzia. Due saranno gli ospiti esteri anche di proprietà, si tratta di Papa Power e King’s Caper dai limiti non ancora dimensionati ma dai precedenti interessanti che li rendono estremamente pericolosi come il neo acquisto italiano Tuscan Gaze. Altra origine importante quella di Baptism, anche lui acquistato in Inghilterra ma a ottobre è sbocciato al meglio da noi laureandosi nel Botticelli davanti a Spiritual Son che aveva seguito anche il debuttante Road to Arc nel San Giuseppe mentre il Filiberto milanese ci consegna tre protagonisti vale a dire Masterwin, Aurelius in Love e Aldrodrovar. Il fascino assoluto è rappresentato da Cima Emergency che cerca la doppietta Parioli – Derby negli ultimi 55 anni riuscita solo a Bonconte di Montefeltro e Worthadd. In campo anche il progredito Clarenzio Fan insieme a Casal Bottone e Voices From War.

Non solo Derby (2200 metri da alcune stagioni) ovviamente ma ben dieci corse con oltre 100 partenti come in questo mese lungo e prolungato è diventata consuetudine alle Capannelle. Due volte sarà utilizzata la pista dritta, ben sette la selettiva pista grande ed una a concludere quella all weather mentre le distanze andranno da 1100 a 2400 metri. Quattro le pattern, due le listed, due gli HP e due le corse per gentlemen e amazzoni.
Il controcanto primario spetta al Presidente della Repubblica Boutique Legale e Professionale sui 1800 che ci regala un’ottima edizione grazie alla presenza di otto protagonisti tra i quali Out of Time che sarà il cavallo da battere, accompagnato da Thunderman con chance propria, per Mission Boy, Presley e Frozen Juke in prima battuta ma con agguerriti anche Pensiero D’Amore, La Pulce D’acqua e Party Goer.
Il Carlo D’Alessio, sui 2400 metri in questa stagione, vedrà in pista 8 buoni cavalli come Azzurro Cobalto, Blu Navy Seal, Bridge Jazzaraat, Fambrus, Frutireu, Pretending e gli ospiti Time Shanakill e Walderbe.

Il Tudini (una famiglia che compie 100 anni e quattro generazioni di ippici e di assoluta militanza) per i flyer è pattern che sa regalare emozioni uniche in apnea sui 1200 metri, presenta al via 11 protagonisti tra i quali il meglio in circolazione tra i draghi della velocità: Air Comfort, Atacama, Bayka, Buonasera, I Am What I Am, Its The Only Way, Love Emperor, Siculi, The Conqueror, Trust You, Visions.
Il Mauro Sbarigia, in campo per i tre anni che non hanno vinto il Parioli, è listed di ottimo spessore grazie ad Attimo Fuggente, Badram, Castellazzo, Cool and Dry, Coccoloba, Luigi Pirandello, Royal Wedding, Security Reason, Spirit Noir.

Il Sandro Perrone per le giovani femmine di due anni, è una prova dalla valenza tecnica consacrata nel tempo e lancia sempre cavalle di notevole spessore. Questa volta la vincitrice uscirà dal gruppo composto da Fontaine d’Argent, Havana Love, Puerto Princesa, Queen Aurora, Raimbow Dash, Sa Pala Umbrossa, Silvia Dancer e Wakanaka.

Quattro pattern, due listed ma non solo, ecco il Domenico e Sergio Arnaldi per i gentlemen e le amazzoni; il Tullio ed Enzo Mei corsa di tradizione, confronto HP sui 2000 intergenerazionale. In più la corsa che celebra Capannelle come ippodromo di Trotto, una realtà indiscutibile e fondamentale per l’ippica italiana e la corsa riservata alle ladies, una idea vincente proprio di Enzo Mei.

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippica san siro ippodromo no pasaran

Ippica: all’Ippodromo Snai San Siro si conferma No Pasaran

29/10/2020 | 08:40 ROMA - All’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano mercoledì di corse diviso tra ostacoli e piano. Particolarmente interessante il programma riservato ai saltatori, che proponeva le prove di avvicinamento ai grandi appuntamenti...

Serni fise toscana

Fise, Stefano Serni eletto alla Presidenza della Toscana

28/10/2020 | 21:25 ROMA - È Stefano Serni il Presidente eletto alla guida del Comitato regionale Toscana per il quadriennio olimpico 2021/2024. Serni (502 voti) ha ottenuto il 56,34% delle preferenze, contro il 38,27% (341) raccolto dall’uscente...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password