Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2018 alle ore 20:35

Ippica & equitazione

13/09/2018 | 09:40

Ippica, all’Ippodromo SNAI San Siro non si passa con Dulciboy

facebook twitter google pinterest
ippica ippodromo SNAI San Siro Dulciboy

All’Ippodromo SNAI San Siro consueto appuntamento del mercoledi’ con sei corse in programma tra cui le prime eliminatore dei circuiti NBF Lanes e soprattutto il Premio Fetonte, un Handicap Limitato sui 1500 metri in pista media per cavalli di tre anni e oltre che rappresentava il clou del pomeriggio. In autunno Dulciboy aveva gia’ colpito un paio di volte in un contesto analogo e oggi ha ritrovato la via della vittoria con una perfetta interpretazione di Carletto Fiocchi (alla seconda vittoria del pomeriggio): in pancia al gruppo, il portacolori della scuderia Blueberry allenato da Alduino Botti ha trovato un bel varco ai 400 finali, e’ piombato sul battistrada Baffonero passando in vantaggio nell'ultimo furlong e ha poi ribattuto con grande grinta al duro attacco portato da So You Zen: spettacolare il testa a testa tra i due, risolto "di classe" dal vincitore, ma lode anche allo sconfitto che si e’ dimostrato ancora una volta soggetto solidissimo. Terzo posto con recriminazioni per Trump's Magic, che ha trovato il varco solo ai 200 finali ed e’ finito forte al terzo posto. Capitolo battuti: Baffonero ci ha provato da leader subendo pero’ il pressing di Zubat e arrendendosi ai 200 finali. Da rivedere l'atteso Denaar, che ha trovato difficolta’ a reperire il varco ma non ha mai dato l'impressione di poter lottare per la vittoria. Bene Autofocus, grintoso in categoria al limite, come anche Windy York, che ha fatto un po’ di bizze nelle fasi pre-gara ma in corsa si e’ ben comportata. Cavalieri e amazzoni ad aprire le "ostilita’" nel Premio Franco Baraldi, sui 2400 metri in pista circolare. Titanic Blond ha confermato il feeling con Davide Migliore replicando la vittoria firmata a ferragosto a Merano: piu’ sveglio del solito con il paraocchi, il cavallo di Marco Gasparini ha pedinato dal via il naturale battistrada Larmor per passare in vantaggio appena in dirittura, lungo la quale si e’ mantenuto in vantaggio. Bagarre alle spalle del vincitore per il secondo posto, con la volata risolta da Maggiolone su Adler e Larmor. Alla terza uscita della carriera, la Dioscuri Impressive ha fatto suo il Premio Arcimboldi, maiden sui 1000 metri in pista dritta per cavalli di due anni. Con un fiducioso Dario Vargiu in sella, la cavalla allenata da Alduino Botti ha seguito dal via Vabobos e lo ha piegato di forza dopo bel testa a testa negli ultimi 200 metri, facendo registrare un riferimento cronometrico interessante (59.2). Vabobos dopo il buon debutto varesino e la prova cosi’ cosi’ di Merano e’ tornato a correre bene, evidentemente la velocita’ e’ il suo terreno. Buon terzo posto con finale in crescendo per Twilight Eclipse, mentre Charm Rosa e’ rimasta un po’ sul passo nel momento topico. Ancora un arrivo a fruste alzate tra Dario Vargiu e Fabio Branca nella prima eliminatoria del Premio NBF Lanes Mile, sui 1600 metri in pista circolare: il Dario Nazionale, stavolta in veste di "preda" con il naturale battistrada Natural Storm, ha centrato la seconda vittoria del pomeriggio rispondendo colpo su colpo all'attacco portato ai 200 finali da Hartswell, dal via acquattato nella scia del portacolori della scuderia Topeeka (prima vittoria da allenatore per Matteo Vanzulli). Terza lungo la corda, la rientrante Smigavaz ha sapientemente dosato le energie e ha preceduto per il terzo posto Royal West.
Prima vittoria in carriera per Katsumoto nella prima eliminatoria dell'NBF Lanes Classic e primo successo in veste di allenatrice per Giulia Torsiello: dopo aver rodato la condizione con la prova del 2 settembre, il portacolori della scuderia San Nazario, con Carlo Fiocchi in sella, e’ andato in testa e non ha sentito ragioni, allungando in progressione in retta per staccare e imporsi di 7 lunghezze. Un Bluffeur ha provato a tastare il polso al rivale ma in retta ha accusato la fatica calando; Puntuale, terza dal via, gli e’ rientrata in retta ed e’ emersa alla piazza d'onore, mentre Yankee Mail con bel recupero a centro pista ha battuto sul filo di lana Amelin per il terzo posto. Il favorito Native Glorious non ha deluso le attese siglando il Premio Olona, l'handicap di chiusura sui 1400 metri in pista circolare per cavalli di 3 anni e oltre: subito sui primi, il portacolori della Nathan City, Maria Moneta al training per la monta di Claudio Colombi, e’ passato in vantaggio ai 300 finali e poi, pur con un allargamento che ha indotto la giuria ad esporre il giallo prima di convalidare l'ordine di arrivo, si e’ difeso dal bel recupero di Musa del Canto, che ha concluso forte e probabilmente avrebbe potuto creare seri grattacapi al vincitore. Terzo posto per il trascurato Iftaar. 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password