Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/09/2022 alle ore 15:00

Ippica & equitazione

04/07/2022 | 08:50

Ippica, all’Ippodromo Snai Sesana sabato sera con Anouk Grad protagonista con Antonio Di Nardo nel premio Totoo del Ronco

facebook twitter pinterest
ippica ippodromo snai sesana

ROMA - All'Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme primo appuntamento di luglio con un sabato sera di corsele corse che ha visto al centro del programma il Premio Totoo del Ronco, una prova a resa di metri per cavalli anziani. Battuto in zona traguardo in due precedenti corse della riunione, Antonio Di Nardo si rifaceva nella prova più importante portando alla vittoria Anouk Grad: il cavallo di Enzo D’Isanto sfruttava al meglio la posizione al primo nastro e conquistava il comando, poteva gestire il ritmo, sul penultimo rettilineo allungava in progressione e seppure con qualche brivido nel finale riusciva a salvarsi dalla rimonta di un ottimo Alfred, progredito da fondo gruppo per corsie esterne nei 600 finali e terminato quasi in linea con il vincitore al quale rendeva un nastro. Media di 1.17.4 sui 2040 metri per il portacolori della scuderia Roberto, che a buon diritto può considerarsi uno specialista di queste corse. Positiva anche la performance di Really Dl, che malgrado il percorso quasi interamente allo scoperto era ancora capace di precedere per il terzo posto il favorito Juan Bros e l’appostata Urbe del Ronco.

La serata, come anticipato, non era cominciata bene per il top driver campano. Vincitrice giovedì, Biancaneve Sm era attesa con fiducia alla replica nel Premio Sunrise Dancer, la prova di apertura del convegno di questo sabato: portata subito al comando da Antonio Di Nardo, la cavalla di Gennaro Casillo dava a lungo l’illusione ai suoi sostenitori di poter concedere il bis, ma in retta era preda dell’affondo incisivo dell’appostata Judit Doc: alla seconda uscita italiana dopo l’esordio di martedì a Cesena, la svedese di Sandro Miraglia ha dimostrato di essere particolarmente incisiva quando impiegata di rimessa, svettando a media di 1.14.5 in una chiusa veloce. Umberto Matto, terzo dal via, ha faticato a tenere il contatto con le due rivali ma ha difeso il piazzamento da Ulisse Grif, che ha esaurito lo spunto in retta.

Antonio Di Nardo subiva identica sorte nel Premio Papandreu, la prova a resa di metri per cavalli di 5 e 6 anni, in sediolo al giocato Aaron del Ronco: anticipato nella fase iniziale da Bella Stella (che sfilava in breve sull’avvantaggiato Birbone dei Colli), il cavallo di Paolo Pantarotto affidato al top driver campano doveva impegnarsi in un percorso in costruzione, vincendo la resistenza della battistrada al termine dell’ultima curva, ma in retta era Burraio Op, dopo aver pedinato le mosse di Aaron del Ronco, a raccogliere quanto il rivale aveva seminato stampando il rivale proprio sul filo di lana. Vittoria a media di 1.16.5 sui 2060 metri per il cavallo di Manuele Matteini, sempre incisivo quando evita divagazioni lungo il percorso. Birkin Op seguendo il treno esterno, batteva la stanca Bella Stella per il terzo posto.

Nel Premio Specialess, l’altra prova a resa di metri per cavalli di 3 anni, sbagliavano in tanti, compreso nella giravolta il penalizzato Divo Op che regalava ulteriori metri al via ma poi sapeva recuperare prontamente complice anche il ritmo “soporifero” imbastito al comando da Decimomannu Lippi: nella risalita Divo Op era anticipato da Douglas Fior che ai 600 finali coglieva in difficoltà il battistrada ma doveva forzare per completare il sorpasso e alla fine si gettava a sua volta di galoppo sull’ultima curva: Divo Op, dopo averne seguito le mosse si ritrovava così al comando e ben sostenuto dal suo preparatore Gennaro Casillo si salvava dal finale dell’attendista Dubai Grad, mentre Duca Petral chiudeva terzo sfruttando l’errore di Decimomannu Lippi.

In chiusura nel Premio Supermar, la reclamare sui 1640 metri per cavalli di 4 anni, facile successo della favorita Cinzia: la cavalla di Gennaro Casillo conteneva al via Clooney Grad e poi comandava le operazioni con grande sicurezza, terminando in totale controllo a media di 1.15.6 e regalando ad Antonio Di Nardo il doppio da driver in serata e a Gennaro Casillo quello da allenatore. Clooney Grad seguiva la rivale e salvava il secondo posto dal bel finale di Calima di Poggio, finita bene dopo essere avanzata per varchi.

Gentlemen protagonisti nel Premio Newyork Newyork, sul miglio, in sulky a cavalli di 4 anni: dopo essersi tolta l’etichetta di maiden all’ultima uscita sotto la regia del suo preparatore Felice Facci, Chanel dei Colli si è confermata, con in sulky Matteo Angeloni. L’errore al via di Corto Maltese ha indubbiamente spianato la strada alla portacolori della scuderia Tatu’, che in testa ha potuto distribuire a piacimento i parziali e in retta ha staccato sicura per svettare a media di 1.16.6. Malgrado l’incertezza iniziale, Corto Maltese è riuscito a chiudere al secondo posto, scavalcando sulla penultima curva Cooper Gv che è poi terminato terzo.

Dopo la vittoria da trainer con Chanel dei Colli, Felice Facci andava a segno anche in veste di guidatore nel Premio Saphire BI, la reclamare sui 1640 metri per cavalli anziani, grazie alla pupilla Blancka, Non sarà una campionessa, ma la figlia di Echò dei Veltri è una perfetta cavalla da corsa, il suo dovere lo fa sempre e inoltre è sorretta da una condizione brillante: oggi ha pure avuto un paio di evenienze favorevoli dalla sua, ovvero l’errore di Godiva Doc sulla prima curva che le ha permesso di sistemarsi seconda dietro Brezza Grad (che con un “blitz” allo stacco era riusciva a portarsi al comando dal largo della fila), e poi al km l’errore improvviso proprio della battistrada. Blancka si è ritrovata al comando con ai lati Udinì Font, ha poi allungato svettando sicura sul traguardo a media di 1.14.6. Udinì Font ha chiuso secondo su Bristol Olm che ha salvato il terzo posto dal finale di Zarina D’Amore.

Durante la serata di corse all’Ippodromo Snai Sesana è stato più volte annunciato che, a seguito di sopralluoghi tecnici sul circuito montecatinese, la Business Unit Ippodromi Snai ha constatato la necessità di un intervento straordinario alla pista già dalla prossima settimana affinché tutte le successive giornate di corse, e in particolare i gran premi in calendario, possano essere disputati regolarmente. Per questo motivo le riunioni di corse in programma giovedì 7 e sabato 9 luglio non verranno disputate ma saranno recuperate a data da destinarsi.

RED/Agipro

Photo Credits: Foto Rosellini - Snaitech 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password