Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/06/2020 alle ore 15:25

Ippica & equitazione

14/04/2020 | 17:20

Ippica, lettera di ANG alla ministra Bellanova: “Via alle corse dal 4 maggio, la filiera non può più aspettare"

facebook twitter google pinterest
ippica ripresa coronavirus corse bellanova ang

ROMA - «Certi che l'azienda ippica non possa sopportare ulteriori proroghe all'inizio dell'attività, pena la fine del settore stesso, Le chiediamo con determinazione che il Suo Ministero predisponga la programmazione per l'inizio delle corse a porte chiuse a partire dal 4 di maggio. Un protocollo di sicurezza, in parte già  redatto dal Suo dicastero prima della chiusura totale, sarebbe facilmente attuabile». Questo l'appello di ANG (Associazione Nazionale Galoppo, ma aderisce anche una rappresentanza del trotto), in una lettera indirizzata alla ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova. «Considerati gli spazi all'aperto in cui si svolge l'attività  ippica – prosegue la lettera firmata Isabella Bezzera, presidente ANG - è ampiamente garantito quel "distanziamento sociale " giustamente  indispensabile. I cavalli sono atleti  per i quali non è  possibile continuare a rimandare l'inizio dell'attività agonistica, pena il loro stesso benessere e la vanificazione dell'allenamento e della loro carriera di corse». Anche alla luce di quanto affermato da Giuseppe Conte, che indica nel 4 maggio la ripresa di molte attività, ANG riterrebbe «ingiustificabile e devastante per l'intera filiera posticipare oltre il 4 di maggio la ripresa delle corse, seppure a porte chiuse. Nazioni europee come la Germania hanno già  fissato per il 1° maggio la ripresa delle corse».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password