Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/10/2020 alle ore 19:32

Ippica & equitazione

01/06/2020 | 10:30

Ippica, all’Ippodromo Snai San Siro si corre alla festa della Repubblica. Al via dalle ore 14

facebook twitter google pinterest
ippica san siro snai festa repubblica

MILANO - La festa della Repubblica di martedì 2 giugno all’Ippodromo Snai San Siro parte alle ore 14:00 con un convegno di corse sempre a “porte chiuse” e che prevede, come si legge in una nota, in totale nove prove.

PRIMA CORSA – PREMIO SCIPIONE MARTINI
Il pomeriggio si apre con la prima delle due corse per gli amatori, un handicap sul doppio chilometro allungato di pista grande intitolato a Scipione Martini. Gira e rigira può essere arrivata la volta buona per VAL WINKLE, che a questo punto meriterebbe di vincere la prima della carriera dopo una lunga serie di buoni piazzamenti. Voluntary, Avamac e Kelvin Hall, citati in ordine di preferenza, sono i rivali più difficili da affrontare.

SECONDA CORSA – PREMIO IL CAVALLO E L’UOMO
Arriva subito la seconda prova per le amazzoni e i cavalieri, il tradizionale Premio Il Cavallo E L’Uomo, sempre di buona categoria sui 1.800 mt di pista media. ALSHALAAL è ancora quello che setta lo standard per tutti e non ci sono ragioni per non aspettarselo sullo stesso livello delle sue ottime vittorie in fantini su cui resta. Enfant Prodige e Gran Pierino lo seguono sia nella scala dei pesi che nella valutazione, con Walk With Me che torna in una compagnia dove ha già dimostrato di poter essere molto competitivo.

TERZA CORSA – PREMIO FEDERICO LEITNER
Entrano in azione i 2 anni con un’altra corsa di tradizione, la reclamare che ricorda Federico Leitner sui 1.200 mt. Sono tutti al debutto e il livello medio non è affatto malvagio, e in attesa delle solite preziose indicazioni provenienti da radio pista, proviamo ad indicare DESERT MAN, dal pedigree veloce che suggerisce una certa precocità. Criscuolo e Sopran Sharon sono altri due che posseggono un certo appeal.

QUARTA CORSA – PREMIO ENRICO BARAGIOLA
Sempre la generazione più giovane di scena, per la prova riservata ai debuttanti sui 1.400 mt intitolata ad Enrico Baragiola. Saranno sempre molto importanti i suggerimenti che arriveranno dai movimenti delle scommesse e dall’esame al tondino, mentre sulla carta intriga in modo particolare GET THE POWER, un facoltoso Harzand che arriva da un tram che solitamente debutta ad un livello di prontezza piuttosto elevato. Meritano una citazione a parte anche Maltasar e Rissani.

QUINTA CORSA – PREMIO MIMMA WERNER
L’ultima prova dedicata ai 2 anni è la divisione al femminile della prova per gli esordienti sui 1.400 mt, intitolata a Mimma Werner, grandissima allevatrice mai dimenticata. Anche qui valgono i consigli di sempre, occhio al betting e al tondino e orecchie dritte per carpire qualche indiscrezione, con AL SIQ che alla vigilia può essere la più meritevole di nomination sulla scorta di qualche voce di scuderia e di un pedigree molto accattivante. Illiriah, Morellina e Liliana Gold sono altre degne di massimo riguardo.

SESTA CORSA – PREMIO CAFFARO
Tocca ai velocisti, che hanno a disposizione un handicap di discreto livello sui 1.200 mt aperto a tutti. Stealth Mode e Fireion sono elementi che non hanno bisogno di presentazione e saranno tra i più gettonati, ma l’idea è quella di lasciarsi tentare da SWALLOW STREET, molto lontano dal suo standard migliore, ma ora decisamente declassato in questa categoria e in teoria con una bella chance per il colpo gobbo. Occhio anche a Rock Vendome e Onnessa De Nurra, ma ne contano tanti.

SETTIMA CORSA – PREMIO SCUDERIA BEL FORTE
Il programma prosegue con una maiden per i 3 anni sulla distanza ibrida dei 1.800 mt in pista media. C’è un gruppettino di debuttanti che andrà monitorato sul mercato con attenzione che può avere in Birthday Boy la sua punta, ma si tiene buona la linea del Gardenghi, che ha visto finire virtualmente in linea LOSAK e Nayleaf, evidentemente inseparabili, ma con lo scontro diretto che fa in ogni caso pendere dalla parte del primo citato. Lo stesso Fortunino non è finito molto dietro, anzi, e quel giorno era il contro-favorito.

OTTAVA CORSA – PREMIO BRIOSCO
Molto incerto questo handicap sul doppio chilometro di pista media di categoria discreta riservato agli anziani. La presenza di Capo San Martino assicurerà alla corsa un ritmo sostenuto, e non è detto che sua tattica in avanti non venga premiata, anche se tatticamente le cose possono calzare a pennello per FREE PASSAGE, già di suo estremamente regolare e consistente. Un Bluffeur era parso in calo, ma le sue possibilità sono evidenti se ritrovasse la forma, con Guzman e Ida Chicken che completano un potenziale lotto di attesi.

NONA CORSA – PREMIO GRABIASCA
La giornata di corse all’Ippodromo Snai San Siro di Milano si chiude con un handicap per i fondisti di 3 anni sul miglio e mezzo allungato di pista media. Gruppo ristretto, con il peso massimo AMICI MIEI che di certo deve sopportare tanti chili, ma che sulla carta avrebbe tutte le possibilità di farlo, essendo il migliore in campo. Il debuttante in handicap Winter Party può essere la minaccia più rilevante, mentre Better Day può avere il vantaggio di una corsa non troppo lontana.

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

equitazione csio vilamoura

Equitazione, convocati gli azzurri per lo Csio di Vilamoura

23/10/2020 | 18:39 ROMA - La Federazione Italiana Sport Equestri ha convocato oggi i binomi che rappresenteranno l’Italia in occasione dello CSIO3* in programma a Vilamoura, in Portogallo, dal 16 al 19 novembre. A comporre il Team Italia, guidato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password