Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/05/2022 alle ore 14:44

Ippica & equitazione

09/03/2022 | 13:10

Ippica, all'Ippodromo Snai La Maura si inizia a correre solo di venerdì. L'11 marzo in pista dalle ore 14:10 con il Premio Orient Horse

facebook twitter pinterest
ippica snai ippodromo milano san siro la maura

ROMA - Dall’11 marzo l’Ippodromo Snai La Maura ospita le corse solo al venerdì per far spazio all’imminente inizio di stagione del galoppo all’Ippodromo Snai San Siro da sabato e domenica 19 e 20 marzo. Sulla pista dell’impianto di via Lampugnano si parte dalle ore 14:10, con accesso gratuito e obbligo di green pass per tutti, per una 20^ giornata strutturata su sette le prove con il clou del programma nel Premio Orient Horse in chiusura di pomeriggio. Le prove di Qualifica dei 4 anni e Pubblica sono dopo la 5^ e 6^ prova. Ma andiamo nel dettaglio del trotto milanese.

PRIMA CORSA – PREMIO TARPORT LIZZY

Condizionata per 5 e 6 anni non vincitori di 35.000 euro in carriera. Bondo jet ha il miglior numero e si presenta forte di una forma al top come indicato vittorie e piazzamenti in serie. Bora la Torre ha la velocità ed il parziale per essere la scontata alternativa. Brigitte Gso la sorpresa al pari di Blumen Indal che deve evitare l’errore cosa divenuta di recente piuttosto frequente.

SECONDA CORSA – PREMIO ARMBRO JUNCTION

Corsa per 3 anni a reclamare per 15.000 euro sulla distanza dei 1650 metri. Le due piazze d’onore ottenute da Dynamo Cam Bar in contesti superiori uniti al numero fanno della femmina affidata a Roberto Vecchione la cavalla da battere. Dolcenera Bar reduce dal successo alla media di 1.14.5 è l’avversaria. Dominique Roc anch’essa abituata a frequentazioni superiori, Divina Breed già vincitrice in contesto analogo e Deast sono comunque in corsa per il bersaglio grosso.

TERZA CORSA – PREMIO RENEE NEWTON 

Handicap per anziani sulla distanza dei 1650 in cui gli appartenenti alla categoria E dovranno recuperare 20 metri a quelli appartenenti alla categoria G. Zarrazza Italia è piaciuto senza riserve in occasione del secondo posto ottenuto in handicap sulla lunga distanza, ma è lecito ipotizzare che anche sulla breve grazie al parziale ed alla grinta possa recuperare la penalità. L’ospite Blody Mary reduce da una trasferta francese sembra il principale candidato a tentare la fuga. Babylonia Baba attesa all’ultima e il veloce Vaclav Lux sono con i penalizzati Tatanka Cup e Radio Wise le principali sorprese.

QUARTA CORSA – PREMIO AMBASSADOR AS

Handicap sui 2700 metri riservato ai quattro anni in cui i vincitori fino a 40.000 euro in carriera tenteranno di capitalizzare il nastro di vantaggio ed inscenare la fuga dai vincitori fino a 250.000 euro in carriera. Compito alla carta complesso vista la presenza di due prospetti come Colobri Jet e Canto dei Venti abituali frequentatori del circuito classico. L’allievo di casa Gocciadoro che ricordiamo è il quinto del Derby sembra un favorito evidente anche se Canto ritrovando la determinazione potrebbe essere comunque un fattore. Allo start Craldigo Sm e Capiroska Font sembrano i migliori.

QUINTA CORSA – PREMIO MEADOW ROAD 

Corsa riservata ai Gentleman al via con cavalli di quattro anni non vincitori di 10.000 euro in carriera. Criss del Nord ha i mezzi e il numero per riscattare l’ultima uscita e riprendere la suite positiva fatta di vittorie e piazzamenti. Il rientrante Continental Ek potrebbe rivelarsi avversario ostico al pari del passista Cabalista e Cathy Ama in errore all’ultima dopo due vittorie.

SESTA CORSA – PREMIO ABANO AS 

Condizionata per 3 anni non vincitori di 26.000 euro in carriera al via sulla lunga distanza dei 2250 metri. In tanti i pretendenti alla vittoria da Dundee As a segno nelle due corse disputate per il training di casa Gocciadoro, al velocissimo Demon dell’Est passando per Dubhe Prav che dopo due vittorie è giunta seconda in 1.13.3 ma soprattutto dal trio di casa Baroncini capeggiato da Desiderio d’Esi. Affidato come sempre ad Andrea Farolfi ha mostrato forza e parziale nei due recenti successi doti che ne fanno il punto di riferimento con Duca As e Dono d’Amore nel ruolo di sorprese.

SETTIMA CORSA – PREMIO ORIENT HORSE

Il pomeriggio all’Ippodromo Snai La Maura si chiude con un handicap sui 2700 metri che vede al via cinque anziani allo start, otto al nastro intermedio ed uno solo Brillant Ferm alle predse con la doppia penalità. Apre lo schieramento Beautiful Col, alle prese con compito difficile vista la scarsa esperineza con I nastri e le frequentazioni meno impegantive. Discorso simile per Bellamente adatta alla giravolta ma con una carta troppo debole per farne una protagonista. Output Pressure non ha fatto male nelle due corse disputate in Italia che unite ai trascorsi nello schema e sulla distanza ne fanno una sorpresa non impossibile. Baby Spritz è stata private del successo all’ultima a causa di un danneggiamento mostrando comunque di essere al top della condizione che ne fa la pedina più in vista degli avvantaggiati. Start che si chiude con Bata de Cola ancora da inquadrare ma in possesso di buon motore. Il nastro intermedio si apre con Captain Morgan piaciuto alla prima con il nuovo training ottenendo un valido piazzamento proprio in handicap. Vega Etoile in coppia con il suo proprietario possiede 600 metri finali di spessore che se sparati da vicino possono anche aprirle le porte del marcatore. Abbys Wise As è la scelta del team Gocciadoro. Il suo ultimo successo risale ad Agosto proprio in un handicap Tris, premessa che bilancia il nulla di fatto nel TQQ di Torino di metà febbbraio. Amarcord è una freccia nella giravolta ed è supportato da una carta di spessore con piazzamenti e vittorie in successione handicap Tris inclusi, il tutto utile a farne un sicuro protagonista. Abracadabra Effe dopo un lunghissimo stop ed una corsa di rodaggio è piaciuto a Napoli esprimendosi in handicap sui 2000 metri alla media di 1.13.8 per poi tentare l’avventura a Parigi. Difficile da valutare ma al tempo stesso induce al rispetto. Arnold Cup è un altro specialista dello schema come indica l’ultimo successo aprendogli le porte del marcatore. Apocalypto non riouscito ad inserirsi nella TQQ di gennaio quando era atteso come sicuro protagonista, ruolo che visto il livello leggermente inferiore può legittimamente ribadire. Terrible Gso è reduce da due “passeggiate” al montato che ne attestano la condizione. La sintonia con nastri e distanza fanno il resto collocandola in prima linea per la vittoria. Brillant Ferm è l’unico doppiamente penalizzato.  A segno a sorpresa ma con merito nel Gp Barbetta battendo Vitruvio. Da tipico passista l’allievo di Mauro Baroncini in coppia con Andrea Farolfi è la nostra scelta.

RED/Agipro

Foto Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password