Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/02/2018 alle ore 19:14

Ippica & equitazione

28/11/2017 | 17:02

Ippica: all’Ippodromo Snai La Maura tante sorprese, da Ziva Ek a Robinia

facebook twitter google pinterest
ippica snai la maura

ROMA -  All’Ippodromo Snai La Maura di Milano appuntamento del martedi’ con tante belle novita’ in pista. In apertura, per il Premio Repeat Love, con i tre anni impegnati sui 1650 metri e il bel successo, il quarto in carriera, per Valent Sf. Il training di Taldaoui El Mouloudi e guida precisa di Roberto Vecchione, che ha difeso il comando dall’assalto iniziale di Verde Milonga (accodatasi in seconda posizione ma poi fallosa a meta’ gara), ha retto il pressing del favorito Verdict Ferm e in retta si e’ limitata a controllare il rivale imponendosi al record di 1’13”8, ma con l’impressione di non avere dato fondo a tutte le energie. Verdict Ferm (non bellissimo di meccanica negli ultimi 400 metri) si e’ mantenuto in quota sino in fondo, precedendo Victor Trio che ha chiuso al terzo posto senza trovare spazio per sprintare. Piu’ indietro Vermeil As ha battuto Vaomar per il quarto posto.
Nella seconda prova, Premio Love You, quella con più dotazione della giornata, dopo un paio di performance brillanti e non troppo fortunate, e’ finalmente tornata alla vittoria la promettente Ziva Ek. La cavalla di Alessandro Gocciadoro e’ risalita all’esterno in scia a Zinko Top, ha spostato in terza ruota ai 500 finali aggirando il rivale (poco incisivo, per la verita’) e in retta ha preso chiaramente la meglio, a media di 1’15”2, sull’appostato Zoless che ai 300 finali si era ritrovato in vantaggio sull’errore improvviso della battistrada Zenith Power. Terzo posto per Zia Paola Jet, mentre Zamora Font ha sbagliato a meta’ retta mentre era in lotta per un piazzamento.
Nella prova per anziani di cat. E a confronto sui 1650 metri, per il Premio Guilty of Love, ha fornito una performance di spessore Tarira del Sile con in sediolo il suo allenatore Gennaro Casillo (che ha sostituito l’infortunato Enrico Bellei). La portacolori del signor Gianluca Dei Venti si e’ messa in moto ai 600 finali avanzando in terza e quarta corsia e in retta e’ passata di forza, imponendosi a media di 1’14”4. Strillozzo Jet ha provato la gara di testa pungolato da Titan Roc e da Tania Cr protesa in costante terza ruota, ma a meta’ retta ha alzato bandiera bianca: dalla sua scia e’ uscita Ula Pal Ferm che di misura e’ riuscita a far suo il secondo posto sul finalone a centro pista di Theodor Grif, mentre l’atteso Olmo (giocato al betting) dopo ottima partenza dalla seconda fila e’ rimasto a lungo chiuso ma anche quando ha trovato lo spazio per sprintare non e’ stato particolarmente incisivo chiudendo al quarto posto.
L’unica non sorpresa della giornata a La Maura di Milano e’ la vittoria di Tellmar che, da netta favorita, ha risolto con estrema facilita’ la prova ad handicap per cavalli di cat. D/F per il Premio Private Love. Bravo come sempre Roberto Vecchione a prendere una giravolta perfetta rientrando al via a Paco Nec e poi a gestire al meglio i parziali: ai 400 finali la portacolori del signor Massimiliano Fossi ha cambiato marcia e ha salutato i rivali, vincendo isolata in avanti a media di 1’14”7. Paco Nec non ha tenuto il ritmo della vincitrice ma ha conservato il secondo posto, mentre Solare Roc ha concluso al terzo.

Nel Premio Defi D’Aunou, prova sul miglio riservata a cavalli di cat. B/C, e’ tornata alla vittoria Robinia. Velocissima al via come da caratteristiche, la cavalla allenata e guidata da Max Castaldo ha conquistato il comando, ha subito lasciato strada a Napoleone Lans, si e’ fatta trainare sino in retta e poi ha piazzato speed vincente riuscendo a sfuggire al finale del favorito Tarim. Quest’ultimo non ha avuto schema favorevole, trovando l’anticipo ai 600 finali di Scintilla Caf che pero’ non lo ha portato avanti e lo ha costretto a lanciare la progressione da lontano: Tarim e’ finito forte ma non in tempo per agguantare Robinia, battendo comunque Napoleone Lans per il secondo posto. Stankovic Ok ha seguito le mosse di Tarim e ha concluso quarto a ridosso.
Anche nel Premio Nottola un lieto ritorno. Dopo un paio di performance non molto brillanti, infatti, nella prova riservata ai gentlemen si e’ rivista sui suoi migliori livelli Uxia Ex con in sediolo il proprietario Fabio Marchino. La cavalla allenata da Lorenzo Besana ai 500 finali e’ scattata dalla terza posizione, ha in breve superato il battistrada Uaseau Zl e in retta ha allungato sicura per imporsi a media di 1’14”1. Uaseau Zl ha dovuto spendere non poco scambiando la posizione con Uragan Kronos (km in 1’14”4) e si e’ ritrovato un po’ a corto di energie nel finale conservando comunque il secondo posto. Terzo Uber Alles Tor.
Chiusura di giornata all’Ippodromo Snai La Maura con i cavalli di tre anni impegnati in una reclamare sui 1650 metri per il Premio Amour d’Aunou con il terzo successo nel pomeriggio per la connection Roberto Vecchione-El Mouloudi Taldaoui, grazie a un Very Good Sf in assetto perfetto. Il portacolori della scuderia Niss dopo aver agito in terza pariglia e’ scattato ai 600 finali, ha raggiunto in poche battute la battistrada Vida Loca Roc e in retta e’ passato per imporsi in maniera netta. Vigogna Jet ne ha seguito le mosse nel mezzo giro finale ma all’ingresso in retta si e’ gettata di galoppo lasciando cosi’ al secondo posto Velvet Dancer che dopo aver conquistato il comando aveva concesso strada a Vida Loca Roc, poi regolata anche per il terzo posto da Virginia Trio.

 

Copyright: Foto Dena – Società Trenno Srl

RED/Agipro

 

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Snai La Maura

Ippica: all’Ippodromo Snai La Maura Vienvia Font detta legge

23/02/2018 | 18:08 MILANO - All’Ippodromo SNAI La Maura di Milano convegno del venerdì pomeriggio ricco di motivi tecnici di buon livello. La prova di cartello, Premio Muscle Hill, era riservata a buoni 4 anni, impegnati in una “maratonina”...

ippica betflag

Ippica, Uragano Trebì il favorito di Betflag al Ponte Vecchio

23/02/2018 | 13:05 ROMA - Domenica a passo di carica sul doppio chilometro fiorentino grazie alla disputa della 72esima edizione del Ponte Vecchio, Gruppo III riservato agli anziani con 33mila euro di dotazione. È quanto si legge in una nota di...

x

Scarica l'app dallo store

Scarica
chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password