Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/11/2018 alle ore 10:50

Ippica & equitazione

04/05/2018 | 19:16

Ippodromo SNAI La Maura, Zef è imprendibile e fa cinquina

facebook twitter google pinterest
ippodromo snai la maura

MILANO – Il consueto appuntamento del venerdi’ con il trotto all’ippodromo SNAI La Maura, ha visto in apertura la prova tecnicamente piu’ interessante, il Premio Stallone Jet, per buoni tre anni sui 1650 metri. Quinta vittoria consecutiva uno strabordante Zef: il portacolori della scuderia del Rinoceronte ha sfoderato un parziale iniziale notevole e ha conquistato il comando in appena 50 metri anche perche’ il rivale dichiarato Zermatt Key si e’ subito gettato di galoppo: cosi’, quello che poteva essere un match si e’ trasformato in un monologo, con Zef sicuro in avanti a snocciolare parziali e in grado di migliorare il proprio personale ad 1’13”2, il tutto in assoluta scioltezza. Zaffiro Roc ne ha sfruttato la scia emergendo chiaramente al secondo posto mentre Zephyrus Gm dopo aver provato ad avanzare all’esterno e? calato sull’ultima curva ed e? stato rimontato da Zap di Girifalco per il terzo posto.

Bel successo di Veltro del Sauro nel Premio Park Avenue Joe: con Andrea Farolfi in sediolo, il cavallo allenato da Mauro Baroncini si e’ sistemato in seconda posizione in scia a Vesuvio Wise L (passato in testa sull’errore di Valderrama As), ha controllato le mosse dei rivali e poi ha mosso deciso ai 500 finali, superando il battistrada sull’ultima curva e involandosi verso il traguardo, tagliato a media di 1’14”6: Variago Selva e il penalizzato Vito Model hanno seguito l’avanzata del vincitore nel mezzo giro finale e sono emersi alle piazze, mentre Vesuvio Wise L si e’ abbandonato di galoppo al termine della piegata finale.

Con un perfetto Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata in sediolo, il bisbetico Zelik Roc ha risolto nel finale il Premio Delmonica Hanover, prova sui 1650 metri per cavalli di 3 anni: prudente al via, poi gestito in una graduale risalita, il portacolori della scuderia Sant’Eusebio si e’ avvicinato progressivamente alla battistrada Zeugma D’Amore e in retta l’ha sopravanzata, svettando a media di 1’14”6, mentre per il terzo posto Zarina Cr ha preso la meglio su Zed Wise As.

Netta la superiorita’ della favoritissima Sama nel Premio Lex Wise, una prova per anziani di “F” con i gentleman in sediolo, corsa valida come II prova del Campionato Italiano riservato alla categoria: in terza pariglia all’esterno, la cavalla del team Baroncini (Mauro al training e il fratello Roberto in sediolo) ha sferrato l’attacco sul penultimo rettilineo raggiungendo il battistrada Topkapi e passando chiaramente in retta a media di 1’13”8. Topkapi negli ultimi metri si e? praticamente “piantato” cosi’ alle piazze sono emersi a centro pista Ultima di Mira e Speedy Fez, finiti nell’ordine davanti a Roller Roc che era stato tra gli animatori della contesa avanzando all’esterno dopo 600 metri.

Arrivo a sorpresa nel Premio Beauty America, prova sui 1650 metri per cavalli di cat. D: Sacro Jet ha conquistato il comando con lancio veemente e ha poi provato a ridurre il ritmo, arrivando a completare un primo chilometro in 1’13”9; Seattle Bi si e’ impegnata in una graduale risalita all’esterno trascinandosi The Best Dream e Uaseau Zl, in retta ha sferrato un ultimo assalto al battistrada ma a produrre le battute migliori a centro pista e’ stato Uaseau Zl coronando una notevole progressione in terza ruota iniziata ai 400 finali e regalando a Mauro Baroncini il terzo successo da allenatore del pomeriggio e a Andrea Farolfi il doppio come driver. Seattle Bi si e’ dovuta adeguare al secondo posto su Sacro Jet e Troppo Bella: quest’ultima si era sistemata seconda dopo 200 metri sull’errore dell’atteso Tedo Luis ma in retta non ha trovato lo spazio per sprintare.

Vittoria facile facile per Vega Etoile nel Premio Delvin G Hanover: con Pippo Gubellini in sediolo, la cavalla di Cristian Rizzo ha respinto al via Viburno de Buty, ha potuto gestire al meglio i parziali e in retta ha allungato sicura per imporsi a media di 1’14”4. Viburno de Buty non e’ riuscito a cambiare passo negli ultimi metri e si e’ cosi? dovuto adeguare al secondo posto, mentre Veloce Vald ha battuto Vincenzo Amg per il terzo posto.

Prestazione super di Thiago Three nel Premio Delmegan: agevolato dallo strappo iniziale con cui Seduttore Park ha respinto Umber Kronos, il cavallo di Cristian Rizzo con Andrea Farolfi (al triplo in giornata) in cabina di regia, ha avuto vita facile a girare all’esterno e a liquidare il rivale sull’ultima curva ma ha dimostrato di essere in giornata di grazia incrementando il proprio vantaggio in retta. Seduttore Park ha mantenuto il secondo posto sull’errore di Umber Kronos (che lo stava sopravanzando) al termine della piegata finale, mentre Missouri Car ha capeggiato il resto del gruppo. RED/Agipro
 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippodromo snai la maura atene trebì

All’Ippodromo Snai La Maura la prima di Atene Trebì

13/11/2018 | 18:14 MILANO – Dopo la chiusura della stagione a San Siro galoppo, l’Ippodromo Snai La Maura trotto diventa protagonista assoluto delle vicende ippiche milanesi sino alla fine del 2018. Nel convegno di questo martedi’,...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password