Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/10/2020 alle ore 13:05

Ippica & equitazione

12/10/2020 | 18:00

Ippodromo Snai San Siro, Lamarck in primo piano nel Premio Cusano Milanino

facebook twitter google pinterest
ippodromo snai san siro

ROMA - Il convegno di corse del mercoledì, all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milan, prevede un programma diviso a metà, tra piano ed ostacoli, a partire dalle 13.40. È quando si legge su IppodromiSnai.it. Di seguito le corse in lista.

PRIMA CORSA – PREMIO GIGNESE – FRIENDLY SERIES

Apertura di giornata proprio con i saltatori del cross country riservato agli amatori sui 3.000 mt. Tenendo buone la linea  maturate in estate, Zubiena sarebbe da collocare in pole position, viste la piazza d’onore conquistate correndo molto bene a precedere alcuni dei rivali che si ritrova di fronte, ma qui è lecito aspettarsi una prestazione diversa da parte di Tequila Tango, il cui curriculum parla chiaro e che può pertanto riscattare la prova sottotono su cui resta. Starman può fare bene e guai a sottovalutare Vanessa Del Cardo, la regina di Milano.

SECONDA CORSA – PREMIO TOIRANO

Si resta sugli ostacoli, con un discendente di discreta categoria sul doppio miglio delle siepi riservato ai soli 4 anni. Non è certo un caso che Airvi debba sopportare il top weight, visto che in questa compagnia è declassato in linea teorica, e dove di certo può riscattare la sua ultima prestazione un po’ al di sotto delle sue potenzialità. Bornasco è stato protagonista di una buona crescita e a questo punto può essere un avversario pericoloso, esattamente come Anna Dei Miracoli, che dal canto suo arriva dalla migliore prestazione della carriera. Prouchki è ancora da inquadrare, ma qualche  mezzo interessante lo ha fatto vedere.

TERZA CORSA – PREMIO MADESIMO

Ancora i saltatori in azione, con una vendere per gli anziani sui 3.200 mt del percorso in siepi. Spicca subito il nome di Mezajy, che non vince da un sacco di tempo, ma che ha sempre corso con grandissima regolarità e, pur dovendo dare chili a tutti, qui rimane il logico punto di riferimento della contesa. Non se la porta da casa contro Rio Apache e Ventotene che sono due elementi coraggiosi, contro Desperado che torna ad affrontare la specialità in cui aveva fatto bene a questi livelli, e soprattutto contro Kazoo, che che non corre da oltre un anno ma che sarebbe un osso molto duro se già in condizione sufficiente.

QUARTA CORSA – PREMIO ORTISEI

L’ultima prova sugli ostacoli è un altro ascendente per gli anziani, ma qui si passa ai 3.600 mt del percorso in steeple-chase. L’equilibrio alla vigilia è piuttosto sottile, e allora c’è spazio per tentare il colpo di quota con Duke is Back, soggetto piuttosto falloso, ma certamente pericoloso a percorso netto, come ad esempio nella sua ultima apparizione contro avversari più forti di questi, e senza dimenticare che ha già vinto in passato sulla pista e la distanza. Rubens e Schwarzwald sono senza dubbio due valide alternative, ma forse ancora di più conta Fly Filo Fly, che avrebbe preferito un test di stamina più duro, ma che può mettere sul piatto la sua ottima regolarità.

QUINTA CORSA – PREMIO PIZZI GEMELLI

Inizia la parte del programma in piano, e si continua con le distanze selettive con questo handicap di buona categoria sul miglio e mezzo di pista grande per i 3 anni ed oltre. Una porta più o meno aperta va lasciata a tutti, nessuno escluso, ma più di tutti convince Destination Aqlaam, vecchio leone solido ed ultracomprovato, che soprattutto riesce ad esprimersi mantenendosi su standard di rendimento quasi mai sottotono. Resegone è reduce da una prestazione in progresso e capeggia la lunga lista di quelli che ci proveranno, immediatamente seguito da Riana, reduce invece da un secondo posto che ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Citazione d’obbligo anche per Dolcedo, che punta addirittura alla hat-trick.

SESTA CORSA – PREMIO CUSANO MILANINO

Assolutamente da vedere questa reclamare sul miglio allungato di pista grande, di certo dal livello decisamente al di sopra della media rispetto alla categoria. Innanzitutto andranno monitorati sul mercato Lucky Loser e Shiso, che rientrano da lungo tempo ma che provengono da team importanti, anche se alla vigilia è logico partire da Lamarck, che ha appena risolto facilmente una contesa meno impegnativa di questa, puntando alla pronta replica nonostante i 3kg di sovraccarico. Non avrà per niente vita facile contro l’ospite Infinity Focus, che si declassa notevolmente e che arriva supportato da un’ottima forma. Occhio anche a Najm, che vale di più del suo rientro opaco.

SETTIMA CORSA – PREMIO TROBIOLO

L’ultima parte del giorno è tutta dedicata ai velocisti, prima ai giovani di 3 anni con un handicap di buona categoria sui 1.200 mt. Contesto bello tosto, con una possibile nomination per Saielah fuori quadro con le attenuanti nel Cloridano, ma molto valida la volta prima su questa dirittura in una compagnia non troppo diversa da questa. Sopran Chris ha corso alla grande un paio si settimane fa e va dritto in prima linea, dove si trovano anche Blu Air Cavalry, al rientro dal secondo posto del Sambruna, e Ginger E Fred, che si presenta da un paio di uscite in deciso miglioramento. Occhio anche al debuttante in handicap Allocco.

OTTAVA CORSA – PREMIO VASO TARTARO

Il mercoledì di corse all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo si chiude molto bene, con un handicap di livello più che buono per i velocisti puri di 3 anni ed oltre sulla distanza minima. A sperare sono in tanti, e di certo c’è Yakima, su distanza un filo breve rispetto al suo ideale, ma con riferimenti e forma a prova di bomba. In quanto a forma non scherza niente neppure Stealth Mode, tre volte a segno nelle ultime quattro e senza nessun motivo per non aspettarselo ancora così tonico, con gli Black Canyon, Invito A Sorpresa e Polar Billy pienamente della partita.

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Ippodromo Snai La Maura Vistamar

Ippica, all’Ippodromo Snai La Maura Vistamar non delude

21/10/2020 | 08:44 ROMA - All’Ippodromo SNAI La Maura convegno di trotto del martedì da incorniciare per Vittorio Bosia, a segno in entrambe le prove riservate ai gentlemen driver tra cui anche il Premio El Più Light, la maratonina...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password