Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/11/2020 alle ore 22:52

Ippica & equitazione

27/10/2020 | 10:25

Ippodromo Snai San Siro, mercoledì in programma otto prove tra piano e ostacoli

facebook twitter google pinterest
ippodromo snai san siro

ROMA - Penultimo mercoledì dell’anno con le corse al galoppo all’Ippodromo Snai San Siro, con un convegno senza pubblico secondo le ultime disposizioni in materia di prevenzione Covid-19. Il programma, si legge su IppodromiSnai.it, inizierà alle 13.45 e sarà strutturato su 8 prove miste tra piano e ostacoli.

PRIMA CORSA – PREMIO SPEGASSO

Apertura di giornata con i saltatori impegnati con la condizionata per i 4 anni sullo steeple-chase che prepara lo Staffe d’Oro. Situazione decisamente fluida alla vigilia, dove sono tutti e cinque in grado di vincere, con l’incertezza resa ancora più sottile dal fatto che si dovrà vedere come si comporteranno nella specialità i compagni di colori Lord Dragon e Pour Vous Et Nous, che in ogni caso formano una scuderia che ai fini delle scommesse, e non solo, è bella tosta. Brienne Di Tarth e Dorian Tango sono elementi validi che invece non devono dimostrare niente a nessuno, ma anche qui andiamo con una nomination di fascino indicando Silent Partner, che dopo un paio di uscite di rodaggio e in progresso sulle siepi, torna in steeple dove aveva mostrato dei mezzi interessanti a fine inverno.

SECONDA CORSA – PREMIO ETTORE TAGLIABUE

Sempre i saltatori di 4 anni di scena, questa volta per il Tagliabue, prova di rodaggio per la Corsa Siepi dei 4 Anni. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, ma non si resiste alla tentazione di abbandonarci alla suggestione proposta da Watch Tomorrow, che dovrà verosimilmente pagare dazio alla condizione non correndo da questo inverno, quando però aveva fatto vedere delle potenzialità di prim’ordine, come testimonia il secondo posto beffardo del Criterium d’Inverno. No Pasaran, Dunque e Natam, citati in lievissimo ordine di preferenza, hanno a loro volta tutte le carte in regola per ambizioni importanti e nom va escluso neppure Dragonheart, pure lui positivo e con un paio di chili velenosi di vantaggio.

TERZA CORSA – PREMIO DEL PRATO

L’ultima prova sugli ostacoli è il Del Prato per i giovani di 3 anni che hanno nel mirino il Berlingieri. Si ritrovano di fronte i primi tre del Monte Stella, con il suggestivo vincitore Speed Merchant che dovrà rendere il sovraccarico a El Bulli, finito molto forte, e Way To Espom, decisamente bisognoso di esperienza quel giorno, i quali avranno il vantaggio di aver già provato la pista, anche se il voto finale si assegna a Baltic Wove, venuto bene avanti rispetto al già promettente debutto con una prestazione solidissima nel Criterium d’Autunno. In quell’occasione corse al di sotto delle attese Best Address, che può però riscattarsi, e attenzione anche all’importata francese Lady Minx.

QUARTA CORSA – PREMIO DARK HORSE SANCTUARY CLASSIC

La parte di programma in piano inizia con un handicap di categoria più che buona sul doppio chilometro di pista grande. Chi pensa che possa essere una corsa dalla facile risoluzione vedendo il campo ristretto si sbaglia di grosso, perché il tasso di competitività e ai massimi livelli. Capo San Martino assicurerà un treno selettivo con tutte le possibilità del mondo di coronare la sua fuga in avanti, e se Il Capitano ed Enfant Prodige possono legittimamente puntare rispettivamente al bis e alla hat-trick, alla fine della fiera la può spuntare Mandorla, che sta correndo con grande continuità a livelli altrettanto validi, se non di più, e che ha resistito alla tentazione del Madonnina per puntare a questo obiettivo. Vita più dura per Lucky Loser, che tuttavia non è senza speranze.

QUINTA CORSA – PREMIO ALPI LOMBARDE

Stessa buona categoria del precedente handicap per questo miglio e mezzo di pista grande per i fondisti di 3 anni ed oltre. Nonostante resti su una prestazione non troppo positiva, Jamin Master si trova di fronte ad una buona occasione teorica, avendo in precedenza corso molto bene in compagnie addirittura migliori di questa. L’opposizione però non pare troppo disposta a concedere sconti, soprattutto con Happy Wind e Riana, più vicini di quanto non suggerisca la loro prova comune più recente, ma pure con Albareto e Sensational Guy che puntano anche loro ad un piccolo riscatto e con la stessa Sweet Chili che prima o poi troverà la sua giornata, magari proprio allungando su questa distanza.

SESTA CORSA – PREMIO DARK HORSE SANCTUARY MILE

Ancora un handicap per i 3 anni ed oltre categoria più che valida, ma qui si accorcia sul miglio di pista grande. Certamente incutono timore e conseguente rispetto gli ospiti Infinity Focus e Kings Of Luxor, che si presentano con la forma giusta per colpire, ma questa può essere finalmente la volta buona per Amintore, che è da un pezzo che ci sta girando attorno e che qui troverà le condizioni giuste per rendere al meglio, soprattutto tatticamente potendo in linea teorica impostare in avanti senza attacchi prematuri. Harbour A Secret ha ritrovato i suoi motivi migliori e giustamente prova immediatamente a salire di categoria dopo aver vinto in grande stile l’ultima volta, e nom va affatto escluso neppure Niagara Mouse, anche lui protagonista di un momento assolutamente positivo.

SETTIMA CORSA – CAVALLO DI LEONARDO CLASSIC 4a ELIMINATORIA

Le ultime Eliminatorie dei circuiti del Cavallo di Leonardo chiudono la giornata, la prima delle quali è sul doppio chilometro del Classic. Campo ristretto rispetto al solito, ma con la forma generale assolutamente a prova di bomba che mette tutti in gioco, con una sottile precedenza per Barbizon Plaza, vecchio guerriero rimessosi brillantemente in carreggiata e con tutte le cose al posto giusto per tornare al successo. Un Bluffeur gli è finito dietro di mezza lunghezza nel recente comune ingaggio ad un livello superiore, e resta pertanto l’avversario dichiarato, ma non scherza affatto neppure Doldeco, che torna su distanza più congeniale, con gli stessi Blumont e Rocolett che si stanno esprimendo in maniera senza dubbio positiva. Sfursatt deve invece trovare la sua dimensione, ma i mezzi li ha.

OTTAVA CORSA – CAVALLO DI LEONARDO MILE 4a ELIMINATORIA

L’infrasettimanale all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano si chiude con l’Eliminatoria del Mile, sui 1.500 mt di pista media. Teniamo buona il riferimento che ha visto finire rispettivamente primo e secondo Sir Panino ed Helegant Man, finiti separati da un’incollatura ma con il runner-up di quel giorno che può prendersi la rivincita non solo per il guadagno ai chili, ma anche per una forma verosimilmente più avanzata visto che quel giorno era al rientro. Non sarà però un match, perché anche High Honour arriva da una bella vittoria, mentre Vino Tinto sta correndo bene e ci può serenamente sperare. Occhio anche ad In The Woods, non semplice da inquadrare e da tempo non molto intonata, ma potenzialmente pericolosissima sulla linea della sua penultima apparizione.  

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippica capannelle galoppo

Ippica, Capannelle: ultima domenica dell'anno al galoppo

27/11/2020 | 14:15 ROMA - Ultima domenica dell'anno al galoppo all'Ippodromo Capannelle: gran bel congedo e appuntamento alla prima domenica di marzo, ma le corse al galoppo continueranno anche durante i mesi di dicembre, gennaio e...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password