Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/05/2021 alle ore 20:50

Ippica & equitazione

20/04/2021 | 09:57

Ippodromo Snai San Siro, mercoledì la prima eliminatoria del Premio San Siro Sprint

facebook twitter pinterest
ippodromo snai san siro

ROMA - Programma misto mercoledì all'Ippodromo Snai San Siro, con corse divise tra piano e ostacoli a partire dalle 14.25. La 17^ giornata stagionale, si legge su IppodromoSnai.it, è strutturata su sei prove e vede in chiusura la 1^ eliminatoria del Premio San Siro Sprint.

PRIMA CORSA – PREMIO TOIRANO

Sono i saltatori ad aprire il programma della giornata con un ascendente in steeple per gli anziani sul percorso breve dei 3.600 metri. Gira e rigira può essere arrivata la volta buona per Silver Tango, che è da un pezzo che ci sta girando attorno con la sua regolarità e che a questo punto se la meriterebbe anche. Poet’s Shadow dalla parte opposta della perizia è la su prima minaccia, con Salem Aleikum pronto fare da terzo incomodo tornando nella sua categoria. Occhio anche a Colpo Di Stato.

SECONDA CORSA – PREMIO VIZZOLA

Si passa alle siepi basse, con una vendere per gli anziani sui 3.200 metri, di livello decisamente superiore alla media della categoria. Aventus ha già vinto nella stagione nella categoria e sarà in primissima linea, esattamente come Precision Prince, che punta addirittura alla hat-trick, ma più di loro stuzzica Portorikos, che è rientrato molto bene contro avversari ancor più forti di questi e che può esprimersi in miglioramento. Chicago e Chateaudemalmaison hanno appena corso al di sotto delle attese ma possono riscattarsi, e non va per niente escluso neppure Padrinho.

TERZA CORSA – PREMIO VERA SPEZIA

Di nuovo siepi basse e di nuovo a vendere sul doppio miglio, ma ora tocca ai 4 anni. Pesa molto nella valutazione la linea di un mese abbondante fa che aveva visto Bandit Corse battere di poco Conquenado e Magical Spell, con i tre che si ritrovano nuovamente di fronte e con pari chance, ma a sparigliare le carte ci può essere Vinci per Noi, che ha esordito con luci ed ombre, ma suggerendo di avere dei mezzi, che può cominciare a mostrare meglio abbassando il tiro. Lo stesso Bajazyd scende di categoria e avrà un ruolo importante nella contesa.

QUARTA CORSA – PREMIO AFRODITE

La parte di programma in piano parte con le femmine di 3 anni, alle quali è stato riservato un handicap di buonissima categoria sul miglio allungato di pista media. Il tasso di competitività della contesa è ben esemplificato dal fatto che ci sono ben quattro recenti vincitrici, tra le quali piacciono un filo di più Lady Badolat, che siglato la sua maiden con un bel piglio, e Gaeta, che sale giustamente di categoria dopo aver fatto il vuoto in coast-to-coast, con il serbatoio che non era di certo esaurito, anzi. La stessa Dove E Quando ha ottime carte in mano.

QUINTA CORSA – PREMIO DUCA DI MARINO

Restano di scena i 3 anni, ma ora con una maiden affollatissima per i velocisti sui 1.200 metri. Le opzioni sono tante, e non solo per il gruppone selvaggio, visto che non mancano quelli che si sono ben comportati, a cominciare da Sabar, rientrato benissimo da un lungo stop e atteso ad un passo avanti che gli schiude le porte per la nomination. Centuron gli è finito vicino e pure lui è in grado di venire avanti e se Nuanced World gradirà il ritorno su una distanza più breve, a completare il lotto dei più attesi ci sono Stella Di Breme, ampiamente positiva nelle due corse disputate, e Falabrac, dignitoso pure lui.

SESTA CORSA – PREMIO SAN SIRO SPRINT 1^ ELIMINATORIA

Il bel mercoledì di corse all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano si chiude in bellezza con la prima Eliminatoria del San Siro Sprint sui 1.200 metri che vale come Quinté. Non è certo un caso che Vibrant Spirit porti il top weight, perché a questo livello si declassa e la sua ultima prestazione più che valida è un numero che può bastare per chiudere la partita odierna. Nerone e Tekedici sono due avversari tanto logici quanto pericolosi, e con loro c’è anche Chill Gioffry, reduce da un bel successo in amatori. Nessuno poi si dimentica di Onnessa De Nurra, altra serissima pretendente, con Black Canyon e Queen’s Blade come soprese affatto impossibili.      


RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password