Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/10/2021 alle ore 20:46

Ippica & equitazione

14/05/2021 | 18:26

Ippodromo Snai San Siro, domenica si parte con il Premio Baragiola

facebook twitter pinterest
ippodromo snai san siro

ROMA - Domenica "tosta" all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano, con un programma strutturato su sette corse a partire dalle ore 13.55. L'impianto, ricorda una nota su IppodromiSnai.it, sarà aperto al pubblico per un massimo di mille visitatori.

PRIMA CORSA – PREMIO ENRICO BARAGIOLA

Apertura di riunione di corse con i puledri di 2 anni con la prova per i debuttanti maschi sui 1.200 metri intitolata come da tradizione recente ad Enrico Baragiola. Come sempre in questi casi ci sono le solite raccomandazioni, ovvero il canonico monitoraggio al tondino e il fondamentale occhio rivolto alle indicazioni del betting, con il voto della vigilia assegnato a Some Respect, un Gleneagles che nasce bene e con la garanzia della scuderia di provenienza. Citiamo anche l’ospite tedesco Aggenstein e quelli romani Il Paladino Rosso e Cioe, ma chiaramente non si esclude nessuno a priori.

SECONDA CORSA – PREMIO MIMMA WERNER

Dopo i maschi tocca alle femmine della generazione più giovane per la divisione gemella per le esordienti sui 1.200 metri. Stranamente sono in meno rispetto ai maschi, ma valgono ugualmente i suggerimenti di prima, con doveroso esame al tondino prima e ai movimenti delle scommesse poi, con la Dandy Man Lollipop Girl che si merita la nomination per il pedigree stuzzicante e per essere il primo 2 anni in azione del suo importante training. Daisy Dei Grif e Raven’s Love sono altre due che possono essere subito pronte, ma anche in questo caso una porta aperta va lasciata a tutte.

TERZA CORSA – PREMIO VILLORESI

Entrano i azione di 3 anni, con un handicap di categoria ordinaria per i velocisti sui 1.200 metri. La compagnia e la forma generale non certo un modello di consistenza, e tali scenari sono spesso forieri di esiti a sorpresa, ma Polastri pare un base sufficientemente solida cui appoggiarsi, avendo appena corso bene in una prova certamente più complicata di questa e senza che l’accorciamento della distanza rappresenti un problema. Liral le è finita dietro e per lei lo sprint è una novità, ma resta l’alternativa migliore, soprattutto con l’apporto della compagna di scuderia Donna, a sua volta da considerare.

QUARTA CORSA – PREMIO BOVISIO MASCIAGO

Il primo handicap per gli anziani è questo doppio chilometro in pista media di ottima categoria. Impossibile immaginare un contesto più duro e più bello, dove si segue il tentativo di bis di Ser Geims, che si è finalmente lasciato alle spalle i suoi problemi con un sigillo di ottimo spessore in cui si è intravisto il cavallo che aveva vinto il Porta. Cuore Del Grago e Notturno Ligure guadagnano chili sullo scontro diretto sfavorevole e ci sperano, e forse ancor più pericoloso può essere Benazzi, molto positivo anche nell’Arno. L’eterno piazzato Nayleaf, reduce da quattro secondi posti, e Marlengo sono validi anche su questa distanza un filo più breve, e vanno citati anche Smart Rag e Chitarrista.

QUINTA CORSA – PREMIO LURA

Si ritorno in dirittura, con questa handicap di buon livello per i 3 anni ed oltre sui 1.200 metri. Corsa che ruota attorno a Ipompieridiviggiu, il migliore in campo in linea teorica come indica il top weight, che se si eccettua l’ultima apparizione deludente, ha già prodotto nella stagione i numeri giusti per mettere tutti in fila. Affirmative Replay, Onnessa De Nurra e Value hanno tutti appena vinto, in categorie differenti tra loro ma tutti con molta autorità e pertanto da temere, anche se la vera minaccia potrebbe arrivare da Niagara Mouse, al debutto come sprinter puro, ma già efficacissimo in pista dritta sui 1.400 metri.

SESTA CORSA – PREMIO DESIO

Si prosegue con questo handicap sul miglio di pista media per anziani di buonissimo spessore. Tasso di competitività terribile, con Trevithick in pole position alla luce della sua performance più recente decisamente solida, e con lo steccato perfetto per la sua tattica d’avanguardia. I cattivi spunteranno da tutte le parte, a cominciare da un paio di ospiti molto ben intonati nel periodo, Puo Succede e Sparklealot, con l’altro ospite, Mernicco, che punta alla hat-trick dopo due vittorie a vendere. Hernan e Pancake hanno invece appena corso un po’ al di sotto delle attese ma possono subito riscattarsi, e nessuno si dimentica dell’inossidabile My Grey Hope.

SETTIMA CORSA – PREMIO TETI

La bella domenica all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano si congeda dal pubblico tornato all’ippodromo con un handicap per le femmine di 3 anni ed oltre sui 1.800 metri di pista media. Anche qui non si scherza affatto, con una preferenza giocoforza sottile per Moorland Spirit, che a questa punto se la meriterebbe anche visto che finora in carriera ha raccolto meno di quel che le sue prestazioni indicano, con il ritorno su una distanza più lunga che certamente le sarà gradito. Duchessa D’Alba ha corso in progresso l’ultima volta ed intriga parecchio, esattamente come She Looks Like Fun, anche lei in crescita e reduce da una prova sfortunata. Palabra, Raysmarina e Principessa Aisha alzano giustamente il tiro a seguito di una bella vittoria.


RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica attesa per il Gran Premio delle Nazioni su BetFlag

Ippica, attesa per il Gran Premio delle Nazioni su BetFlag

21/10/2021 | 09:33 ROMA - L'ippodromo della Maura di Milano manda in scena sabato l'edizione 2021 del Gran Premio delle Nazioni Memorial Edoardo Gubellini (euro 220.000, metri 2250), Gruppo 1 per cavalli di quattro anni ed oltre di ogni...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password