Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/06/2019 alle ore 16:16

Ippica & equitazione

26/05/2019 | 15:26

Piazza di Siena: nel Rolex GP Roma manca l'acuto azzurro, prima vittoria israeliana con Bluman

facebook twitter google pinterest
piazza di siena bluman gp roma

ROMA - Quando Luca Marziani, su Tokyo du Soleil, è incappato nella penalità proprio al penultimo ostacolo, è svanito il sogno della vittoria azzurra al Rolex GP Roma a Piazza di Siena, dopo l'exploit di Lorenzo De Luca l'anno scorso. La vittoria finale è andata per la prima volta a un cavaliere israeliano, Daniel Bluman (su Ladriano Z), che ha chiuso con un doppio netto e con il tempo migliore rispetto all'irlandese O’Connor e al belga Philippaerts. Quarto l'altro irlandese Darragh Kenny, quinta l'italiana Giulia Martinengo Marquet, autrice di un netto nella seconda manche, mentre Marziani si è dovuto accontentare del sesto posto. Nella prima manche si era messa in luce Jessica Springsteen, figlia del “Boss”, con una sola penalità, ma la sua seconda prova è si è infranta contro uno dei primi ostacoli e si è conclusa con il ritiro. La rappresentanza azzurra comprendeva anche Cristofoletti, Moyersoen, Zorzi, De Luca, Pisani, Govoni, Grossato, Paini, Gaudiano, Bicocchi e Codecasa, tutti esclusi dagli undici ammessi alla manche finale. Il Rolex GP Roma è l'ultimo appuntamento clou della 87ª edizione del concorso internazionale di Piazza di Siena, che chiude con un ottimo successo di pubblico e di partecipazione anche se, a differenza dello scorso anno, è mancato l'acuto azzurro, considerato anche il quinto posto del quartetto italiano nella Coppa delle Nazioni di venerdì scorso.
MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password