Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/10/2020 alle ore 21:06

Ippica & equitazione

09/10/2020 | 16:26

Ippodromo Snai San Siro, per il Gran Premio d’Italia occhi su Masterwin

facebook twitter google pinterest
snai san siro gran premio italia

ROMA - All’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano appuntamento della domenica con un programma ricco, visto il bel mix di tecnica e competitività. Il via, si legge su IppodromiSnai.it, è fissato alle 14.15, con otto prove in lista.

PRIMA CORSA – PREMIO AUCKLAND

Aperta con i puledri di 2 anni con una affollatissima reclamare sui 1.200 mt. Inutile dire che qui non c’è nulla di scontato, con la scelta finale che cade su Maisimileaquesta, che aveva chiuso la scorsa stagione con una prova al di sotto delle attese ma che ora si declassa in maniera evidente. Anche Chewbecca e Many Kisses abbassano il tiro e vanno poste in prima linea, con vicino Alessia Jet e Los Infieles, che hanno mostrato la loro efficacia a questi livelli. Attenzione anche all’importato Proclaimed, che qualche mezzo lo aveva fatto vedere.

SECONDA CORSA – PREMIO DIOMEDE

Il livello cambia decisamente con la condizionata sul miglio di pista grande per i 3 anni ed oltre, possibile trampolino di lancio per il Di Capua. Dopo il rientro positivo Dirk è atteso in deciso miglioramento e sarà pericolosissimo nonostante qualche metro in meno rispetto all’ideale, ed altrettanto cattivo sarà Beautiful Vintage, con possibilità quanto mai ovvie, ma l’idea è quella di abbandonarsi totalmente alla suggestione indicando Attimo Fuggente, giovane di belle speranze ma ancora in piena fase di apprendimento, con doti tuttavia talmente affascinanti da metterlo davanti a tutti. Occhio anche a Dersu Uzala, anche lui in probabile progresso.

TERZA CORSA – PREMIO SAN SIRO SPRINT 3a ELIMINATORIA

Il primo handicap del pomeriggio è la terza Eliminatoria del San Siro Sprint, per velocisti di tutte le età sui 1.200 mt. Gira e rigira può essere arrivata la volta buona per Blury, che ha trovato la sua regolarità e di certo ha un conto aperto con la buona sorta che può finalmente riscattare. Swallow Street è in forma super e può reggere anche questi chili, e insieme a Gregarious Girl forma la coppia delle prime alternative. Ovviamente non finisce qui perché Sos Help ed Onnessa De Nurra seguono da vicino, Anacreonte sale giustamente di categoria ed Enigma Code è una mina vagante pronta ad esplodere.

QUARTA CORSA – GRAN PREMIO D’ITALIA

Ecco il top del giorno, il Gran Premio d’Italia, storica listed sul miglio e mezzo di pista grande per i 3 anni, che quest’anno è un perfetta test in vista del Jockey Club. Bella corsa, in cui Masterwin deve essere il punto di riferimento dopo il terzo posto nel Derby che ancora grida vendetta e dopo lo scalpo di Pretending che ha conquistato al rientro. Di fronte avrà i primi quattro del Merano, su tutti logicamente il vincitore Glory Maker ma con un Aurelius In Love che ora non sarà stonato come quel giorno. Aldrodovar è un altro da rispettare tantissimo, non tanto per le già ottime cose che ha fatto vedere, quanto per il potenziale miglioramento che può avere su questa distanza su questa pista.

QUINTA CORSA – PREMIO CAMILLO DUBINI

Si resta ad ottimi livelli con la condizionata per i 3 anni ed oltre di preparazione per l’Omenoni, proposta quest’anno sulla distanza ibrida dei 1.100 mt. Si rinnova lo scontro tra due pezzi da novanta come Its The Only Way e Siculi, su una distanza ibrida che potrebbe mescolare le carte in maniera decisiva, ma con il primo citato che alla vigilia si preferisce considerando la sua grandissima efficacia su questa dirittura in cui riesce a rendere al meglio. Non sarà però un match, perché Sopran Ival può riscattare la prova opaca del Cancelli, così come possono riabilitarsi gli stessi Agiato e Sentiero Lucente, e se l’importato Waddat andrà monitorato sul mercato, ad aggiungere molto pepe alla vicenda c’è Napule, che rientra ed accorcia a sorpresa la distanza ma che non si discute per classe e qualità.

SESTA CORSA – PREMIO MARIA SACCO

Tocca alle femmine di 3 anni ed oltre per l’Handicap Limitato sui 1.800 mt di pista grande che ricorda la mai dimenticata Maria Sacco, un rodaggio perfetto in vista del Madonnina. Valori alla vigilia decisamente sottili, con voto finale per Maeva di Breme, che di recente ha battuto buona parte della rivali che si ritrova di fronte, mantenendosi sempre su apprezzabilissimi livelli di forma. Maddy Girl ha un peso tremendo, ma sta crescendo, facendosi preferire di poco come prima rivale a Sugar Beat e Mandorla, a loro volta con il coltello tra i denti. Pure le altre tre non partono affatto battute.

SETTIMA CORSA – CAVALLO DI LEONARDO MILE 3a ELIMINATORIA

L’ultima parte del programma è occupata da due Eliminatorie dei ricci circuiti, la prima delle quali è quella del Mile, sui 1.600 mt di pista media. Teniamo buona la linea che ha visto finire rispettivamente primo e seconda Harbour a Secret e Rose And Crown, di fatto di miglior categoria rispetto a quella odierna, con le gerarchie che possono ripetersi considerando la forma generale più convincente del primo citato. Accidental Love avrà ancora il dente avvelenato per la vittoria levatale a tavolino, confermando però di aver trovato una certa solidità, con lo stesso Time Sky che può legittimamente puntare almeno ad un piazzamento, esattamente come Graziotto e Belkhab, altri due in un buon momento.

OTTAVA CORSA – CAVALLO DI LEONARDO CLASSIC 3a ELIMINATORIA

Il bel pomeriggio di corse all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano è chiuso dalla terza Eliminatoria del Leonardo Classic, sul doppio chilometro di pista media. Impossibile trovare un tasso di competitività più elevato, ma la recente piazza d’onore conquistata da Piazza di Siena in una compagnia addirittura più ostica di questa sarebbe un numero molto complicato da superare se ripetuto. Per trovare gli avversari non c’è che l’imbarazzo della scelta, con Benazzi che scene di categoria, Albareto che ci sta girando attorno, Enfant Prodige, Alanui e Worth My Time che hanno appena vinto, e lo avrebbe fatto anche Say You Do, prima di essere retrocesso dai commissari. E ce ne sarebbero altri ancora. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

equitazione fieracavalli

Equitazione, annullata la 122ª edizione di Fieracavalli

27/10/2020 | 13:40 ROMA - È stata annullata la 122ª edizione di Fieracavalli, prevista a Verona dal 5 all’8 e dal 13 al 15 novembre. «Il Dpcm della Presidenza del Consiglio dei Ministri - si legge in una nota di Veronafiere -...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password