Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/02/2023 alle ore 16:25

Lotto

15/02/2008 | 11:30

LOTTO: A VERNOLE CENTRATA UNA CINQUINA RECORD, VINTI 3,6 MILIONI DI EURO

facebook twitter pinterest
lotto a vernole centrata una cinquina record vinti 36 milioni di euro
(c.r.) LECCE - Vincita record a Vernole, in provincia di Lecce. Una cinquina secca giocata su Roma e su Tutte ha fatto vincere complessivamente 3.636.465 euro, il più alto premio mai distribuito nella storia del gioco del Lotto. La fortunata combinazione, puntualmente uscita, è stata 5-18-20-71-89, mentre la spesa è stata pari a soli 3,5 euro. Nel dettaglio, le due giocate sono state effettuate con 1,5 euro sulla ruota di Roma, che ha fatto vincere 3.031.250 euro, e 2 euro su Tutte, che di euro ne ha fatti vincere 606.225.
LA DEA BENDATA BACIA ANCORA LA PROVINCIA DI LECCE, IN PASSATO A SURBO VINTI OLTRE 3 MILIONI   (c.r.) LECCE - La provincia di Lecce non è nuova a vincite milionarie. Nell’aprile del 2005, infatti, a Surbo venne centrata una cinquina da 3.062.250 euro grazie ai numeri 2-19-26-78-85 su Tutte e poi usciti sulla ruota di Napoli. Si ricordano anche le storiche vincite ottenute con una quaterna a Poggiardo (625.000 euro nel luglio 2006) e il terno da 540.000 euro vinto ancora a Vernole nel maggio 2006.  
VERNOLE, LA CINQUINA SU ROMA AL QUARTO POSTO TRA LE PIU’ ALTE DI SEMPRE   (c.r.) LECCE – Anche se il totale della vincita per il fortunato giocatore di Vernole è stato pari a oltre 3,6 milioni di euro, nella classifica generale delle vincite storiche al lotto, realizzate con un singolo scontrino di gioco, la cinquina di ieri da 3.031.250 si è posizionata in quarta posizione. Per poche migliaia di euro, la cinquina di San Valentino non ha insidiato la vincita di 3.069.500 euro realizzata a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, poco più di un anno fa, il 25 gennaio 2007. Sul podio si ricordano anche i 3.064.750 euro vinti a Roma lo scorso settembre e i 3.062.250 euro finiti a Surbo.
Di seguito la top five delle singole vincite più alte di sempre nella storia del Lotto:    
COMUNE  PROVINCIA  IMPORTO  DATA  Sorte  Ruota 
Barcellona Pozzo di Gotto Messina 3.069.500,00 25/01/2007 Cinquina Palermo
Roma Roma 3.064.750,00 27/09/2007 Cinquina Venezia
Surbo Lecce 3.062.250,00 27/04/2005 Cinquina Tutte
Vernole Lecce 3.031.250,00 14/02/2008 Cinquina Tutte
San Benedetto del Tronto Ascoli Piceno 876.000,00 20/02/2007 Quaterna Venezia
      IL VINCITORE DI VERNOLE E’ UN UOMO DI MEZZA ETA’, MA NON E’ UN CLIENTE ABITUALE   (c.r.) LECCE – “Quando questa mattina alle 7.30 ho visto l’entità della vincita realizzata, non credevo ai miei occhi, pensavo che fossero stati vinti 3.600 euro invece si trattava di 3 milioni e seicentomila euro!”. E’ ancora euforica Fortunata Ingrosso, titolare della ricevitoria del Lotto “Tabacchi e non solo” di Pisignano, frazione di appena mille abitanti in provincia di Vernole, dove nel concorso di San Valentino un anonimo giocatore ha centrato la più alta vincita mai realizzata al Lotto.
“La giocata è stata fatta ieri mattina verso le 12.30 da un uomo di mezza età, ma non si tratta di una persona del posto, visto che abbiamo una clientela abituale e la conosciamo bene. Il fatto è che la nostra ricevitoria si trova in un luogo di passaggio, all’incrocio di una strada che raccoglie anche alcuni paesi limitrofi”.


LA CINQUINA MILIONARIA LEGATA AI NUMERI DI PAPA WOJTYLA

(c.r.) LECCE – “La cinquina milionaria è stata realizzata grazie ai numeri di papa Wojtyla, visto che tre dei cinque numeri, ovvero il 18, il 5 e il 20, corrispondono a giorno, mese e anno di nascita dell’ex pontefice”. E’ ancora Fortunata Ingrosso a parlare, dando una spiegazione ai numeri messi in gioco dall’anonimo vincitore. “Qui nella nostra ricevitoria abbiamo una bacheca degli eventi, con le date dei personaggi più amati, tra cui Padre Pio, e naturalmente non mancano anche quelle di Giovanni Paolo II. Non è escluso che il giocatore abbia preso spunto proprio da questa bacheca, aggiungendo poi agli altri due numeri (il 71 e l’89, ndr) dei quali tuttavia ignoriamo la provenienza. Il fatto, però, che la giocata su ruota secca sia stata effettuata proprio su Roma, sede del Papa, anziché su Bari, come di solito avviene qui in Puglia, spinge ancor di più verso questa interpretazione”.


NEL MAGGIO 2006 NELLA STESSA RICEVITORIA VINTI 540 MILA EURO

(c.r.) LECCE – La ricevitoria “Tabacchi e non solo” di Pisignano non è del resto nuova a vincite da capogiro. Ieri ha festeggiato il San Valentino con oltre 3,6 milioni di euro, ma neanche due anni fa, per l’esattezza nel concorso del 20 maggio 2006, sempre qui furono vinti altri 540 mila euro grazie a un terno su Bari.
“In quell’occasione nessuno venne a ringraziarci – racconta la titolare Fortunata Ingrosso – e anche questa volta credo che sia difficile, vista l’entità della vincita, che qualcuno si faccia vivo. A noi magari basterebbe anche una semplice fotocopia della bolletta vincente. In ogni caso, non possiamo certo lamentarci, visto che questa vincita ci ha dato popolarità, in quanto da questa mattina viene gente a congratularsi con noi. In fondo, siamo lottisti dal 1987 e questa vincita è il giusto riconoscimento della Dea bendata per il nostro lavoro”.     CINQUINE MILIONARIE, MERITO DEI NUOVI MASSIMALI DI VINCITA
 
(c.r.) ROMA – La vincita record centrata ieri sera a Vernole, così come tutte quelle da oltre 3 milioni realizzate negli ultimi tre anni, sono state rese possibili grazie ai nuovi massimali di vincita introdotti nel gioco del Lotto a partire dal 1° gennaio 2005. Fino ad allora, infatti, la vincita massima consentita con la cinquina era pari a 1 milione di euro, cifra che invece, a partire da tale data, è salita a 6 milioni, permettendo quindi ai giocatori di aggiudicarsi premi sei volte più alti. L’innalzamento dei massimali di vincita non ha interessato la sola sorte dei cinque numeri, ma anche quella della quaterna, passata da 80 mila a 120 mila euro, e del terno, da 4.250 a 4.500. Tra le novità più significative introdotte nel 2005, ricordiamo l’estratto determinato, il debutto della Ruota Nazionale, ma soprattutto l’introduzione della terza estrazione settimanale.     PER RISCUOTERE LA VINCITA MILIONARIA CI SONO 60 GIORNI DI TEMPO
 
(c.r.) ROMA – Il fortunato giocatore di Vernole ha ora 60 giorni di tempo, a partire da oggi, per riscuotere la sua vincita milionaria. Secondo il regolamento del Lotto, infatti, il premio gli sarà liquidato dalla Lottomatica dopo aver presentato lo scontrino vincente presso uno sportello della Banca Intesa o all'Ufficio al Pubblico in Via del Campo Boario 56/d 00154 - Roma. Dopo aver compilato l'apposito modulo, riceverà la fotocopia dello scontrino e la copia del modulo stesso. La vincita potrà essere ritirata secondo la modalità prescelta, quindi dopo due settimane circa presso Banca Intesa dove è stata prenotata la vincita oppure attraverso un conto corrente bancario o postale.   NELLA GEOGRAFIA DELLE VINCITE RECORD, LA DEA BENDATA E’ DI CASA AL CENTRO-SUD
 
(c.r.) ROMA – Il dato che più risalta all’occhio analizzando le dieci più alte vincite di sempre realizzate al Lotto riguarda la distribuzione geografica dei premi. E’ la Puglia la regione che più delle altre è stata baciata dalla Dea bendata, con ben quattro vincite finite rispettivamente a Bari, Surbo, Poggiardo e Vernole (queste ultime tre in provincia di Lecce). Sugli scudi anche la Campania, con Napoli e Salerno.
Con una vincita a testa troviamo infine il Lazio, con Roma, la Sicilia (che può tuttavia contare sul primato ancora imbattuto di Barcellona Pozzo di Gotto), le Marche e, unica regione del nord, la Lombardia, con i 626 mila euro finiti a Milano il 23 gennaio 2007.     SAN VALENTINO BACIA ANCHE ROMA CON UNA QUATERNA DA 630 MILA EURO   (c.r.) ROMA – Oltre alla vincita da oltre 3,6 milioni di Vernole, l’estrazione di San Valentino è stata particolarmente generosa anche per un giocatore di Roma, che ha centrato una quaterna sulla ruota capitolina da ben 631 mila euro, ancora grazie alla combinazione 5-18-20-89, con una spesa complessiva di 12 euro, 5 sulla quaterna e 7 sul terno.
“Si tratta di un giocatore che conosciamo molto bene – dichiara ad Agipronews Ciro Solofra, titolare delle ricevitoria romana di Via Salaria dove è stata realizzata la vincita – visto che gioca abitualmente qui da noi. Non solo. Questa persona, un uomo di mezza età, già in passato si è resa protagonista di belle vincite, dato che tra ottobre e gennaio ha centrato tre ambi per un totale di 25 mila euro. Quella di ieri sera è però la vincita più alta mai realizzata nella nostra ricevitoria: già in passato abbiamo distribuito ricchi premi, ma non siamo mai andati oltre quota 250 mila euro, come accaduto nel dicembre 2006”.

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Lotto vincite

Lotto, in Campania vincite per oltre 32mila euro

01/02/2023 | 10:56 ROMA - Campania fortunata al Lotto, con vincite complessive per oltre 32mila euro: la più alta dell'ultimo concorso è stata centrata a Mercato san Severino, in provincia di Salerno, dove sono stati vinti 22.500 euro,...

10eLotto: a Trecastagni (CT) colpo da 100 mila euro

10eLotto: a Trecastagni (CT) colpo da 100 mila euro

01/02/2023 | 10:42 ROMA – Il concorso del 10eLotto di martedì 31 gennaio premia la Sicilia e per la precisione Trecastagni, in provincia di Catania, con una vincita da 100 mila euro – la più alta di giornata – grazie a...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password