Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/04/2019 alle ore 19:01

Poker & Casinò

25/03/2019 | 10:41

Poker live, Lottomatica: Max Pescatori torna per difendere il titolo al Tana delle Tigri di Nova Gorica

facebook twitter google pinterest
Poker live Lottomatica Max Pescatori tana delle tigri nova gorica

ROMA - L’edizione di ottobre 2018 del Tana delle Tigri a Nova Gorica ha visto il trionfo di Max Pescatori, il pro di Lottomatica, primo giocatore europeo a vincere  4 braccialetti WSOP. Anche la tappa conclusiva del Tana delle Tigri, che - si legge in una nota - si terrà dal 28 al 31 marzo al Casino Perla di Nova Gorica, si preannuncia molto interessante e vedrà la partecipazione di campioni del calibro appunto di Max Pescatori, Davide “Zizinho” Suriano, Riccardo Lacchinelli, Pasquale “Paco” Plevano e tanti altri.

Da grande professionista quale è Max Pescatori ci ha spiegato il motivo di tanta passione per un evento come il Tana delle Tigri, un torneo che ha una storia lunga dieci anni: “Penso che i giocatori top del poker italiano dovrebbero presentarsi sempre ai tornei nazionali proprio con lo scopo di promuovere questo gioco. Io cerco di farlo spesso, nonostante la mia residenza statunitense, e negli anni sono riuscito a vincere ben 4 Main Event. Questa è una occasione per me, sia per difendere il titolo e per l’appunto essere presente tra i tanti appassionati.” 

Una finalissima freezeout…  “Freezeout, reentry, rebuys mi piacciono tutte le specialità. Sono differenti per caratteristiche e approccio, anche per questo più affascinanti…”. 

Come giocatore professionista del poker ti trovi spesso al tavolo con giocatori che si sono qualificati sulla piattaforma online di Lottomatica… “L’ho sempre consigliata. Non tutti possono permettersi di giocare tornei da 500 euro più la trasferta. Lottomatica.it offre questa tipologia di tornei di qualificazione, dando la possibilità a molti di prenderne parte…”

Il poker sportivo è sempre molto affascinante, ma bisogna prepararsi per affrontare i vari tornei come il Tana delle Tigri, le WSOP…  “Sono arrivato in Europa una settimana prima perché nell’ultimo Tana cui ho partecipato e vinto, al day1 ho rischiato l’eliminazione causa jetleg che mi faceva sentire appesantito e quasi dormivo al tavolo… Sul metodo direi che secondo me il poker è un gioco prettamente mentale quindi salterò i primi 2/3 livelli per non annoiarmi…”

Un po’ di tempo fa si parlò di introdurre il poker sportivo tra i giochi olimpici. A Tokio nel 2010 ci saranno nuove discipline come arrampicata, surf …  “E’ una proposta interessante ma penso sia difficile. Lo considero un gioco da tavolo come gli scacchi, il backgammon e il bridge. Ci vorrebbero le olimpiadi dei “giochi da tavolo”.  Quale formula trovi più adatta per i giochi olimpici: l’Omaha? Il Texas Hold’em? “Entrambe belle e da giocare”.

Ci siamo quasi allora, per la finalissima del Tana delle Tigri…

“Sono tornato in Europa per il Tana delle Tigri targato Lottomatica, mi aspetto di vedere tanti appassionati venire a Nova Gorica al Casino Perla col solito sorriso: quello che vogliamo è un poker competitivo ma divertente e il Tana delle Tigri è in grado di offrire tutto questo”.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password