Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/11/2019 alle ore 19:21

SBC News

24/10/2019 | 16:23

Grecia: sui giochi tasse al 35% anche dopo la riforma

facebook twitter google pinterest
giochi grecia sbc

LONDRA - La tassazione dei giochi rimarrà invariata in Grecia anche dopo la riforma del settore proposta a inizio ottobre dal Governo. Secondo quanto si legge sul portale SBCNews, l'aliquota che gli operatori dovranno pagare sarà sempre del 35% sul Gross Gaming Revenue, ossia sulla cifra ottenuta sottraendo le vincite alla  raccolta. L'unico sconto che gli operatori del settore, dopo reiterate proteste, sono riusciti a ottenere è stato quello della detraibilità dell'importo dal pagamento della corporate tax, ossia un'imposta diretta sul reddito del 20% a cui le società sono sottoposte in Grecia. Nonostante questa concessione, gli analisti rimangono scettici sull'attrattività del mercato greco a queste condizioni, considerando anche che la riforma prevede un costo di 3 milioni di euro per ottenere una licenza, e di un milione per il suo rinnovo. SBC/Agipro 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password