Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/06/2018 alle ore 16:14

SBC News

07/03/2018 | 18:40

Uk, giro di vite sui giochi dal Governo: è allarme tra i bookmaker

facebook twitter google pinterest
giochi uk governo

LONDRA - L’industria del gaming nel Regno Unito attende con ansia le nuove misure che il Governo vuole introdurre  per contrastare il gioco patologico. È da lungo tempo che l’esecutivo britannico sta approntando una serie di interventi per limitare i fenomeni gioco compulsivo. In agenda ci sono una drastica riduzione della pubblicità nonché - ed è questa la misura che più preoccupa gli addetti ai lavori - l’introduzione di un limite massimo di puntata (compreso tra le due e le dieci sterline, contro le attuali 100) per i Fixed Odds Betting Terminal, apparecchi dedicati al gioco diffusissimi nei punti scommesse del Regno Unito, fonte di ingenti entrate per i bookmaker. Il “verdetto”era atteso entro la fine del 2017, ma nessuna misura è stata ancora ufficialmente introdotta. In attesa di conoscere il loro destino, le aziende d’oltremanica - si legge sul portale di news dedicato al gaming SBCnews - stanno continuamente esprimendo al Governo le loro preoccupazioni. Ladbrokes Coral, ad esempio, ha ribadito più volte che la riduzione della puntata massima alle FOBTS avrebbe un effetto pesantissimo sulla sua rete di punti scommesse, causando la perdita di sponsor e posti di lavoro. Secondo gli analisti, Ladrokes Coral potrebbe perdere circa 450milioni di euro in ricavi con l’implementazione del nuovo regime. Ad accusare il colpo, spiega ancora SBC, oltre ad altre grandi sigle come Betfred e William Hill, sarebbero praticamente tutti i bookmaker che operano nel Regno Unito. Tant’è che il coro di leader d’azienda in ansia per il futuro è stato unanime: presentando i risultati finanziari del 2017, tutti hanno manifestato le proprie preoccupazioni al Governo, sollecitandone quindi una pronta decisione, se non altro per potersi preparare meglio all’impatto. La UK Gambling Commission  - l’Authority per il gioco britannica -  nel suo ultimo aggiornamento sulla questione ha confermato l’intenzione di limitare puntate e pubblicità, senza però scendere nei dettagli, dicendo solo che l’industria del gaming, per il momento, rimane “sotto osservazione”. Nel frattempo, gli analisti cominciano a fare previsioni: in caso di stretta sui giochi è altamente probabile un giro di fusioni e acquisizioni e la ricerca in altri mercati dei ricavi mancati oltremanica. SBC News/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

usa scommesse draftkings

Usa, scommesse: DraftKings richiede licenza in New Jersey

12/06/2018 | 17:04 LONDRA - DraftKings, colosso statunitense dei fantasy sports, ha deciso di entrare nel mondo delle scommesse sportive. La società, si legge sul portale SBCNews, ha ufficialmente presentato oggi una richiesta per ottenere una...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password