Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/09/2018 alle ore 09:24

SBC News

16/04/2018 | 12:29

Uk, dopo il "pie gate" un giro di vite sulle novelty bets

facebook twitter google pinterest
uk novelty bets sbc

LONDRA - Regole più severe per i bookmaker inglesi che propongono le “novelty bets”, le fantasiose scommesse ispirate da eventi di attualità e costume. La Gambling Commission, l’ente che supervisiona il settore del gioco in Gran Bretagna, ha ufficialmente ammonito la sigla Sun Bets, nata da una partnership tra Tabcorp UK e News International nel 2016, che utilizza il marchio del famoso tabloid d’oltremanica per raccogliere gioco online. In particolare, si legge sul portale SBCNews, a scatenare il caso sono state due scommesse proposte da Sun Bets nel febbraio del 2017, in occasione del match di Fa Cup tra il Sutton e l’Arsenal. La prima riguardava il corpulento portiere di riserva del Sutton, Wayne Shaw: all’epoca fu aperto il gioco sulla possibilità che Shaw mangiasse un pezzo di torta rustica durante l’incontro. L’evento accadde puntualmente, ma in seguito la Football Association dimostrò che Shaw era a conoscenza della scommessa e aveva messo in atto il comportamento per trarne dei guadagni: il caso, chiuso con la squalifica di Shaw, fu ribattezzato "pie gate" dalla stampa britannica. Sempre relativamente allo stesso incontro, si poteva puntare sull’invasione di campo da parte di un tifoso, episodio non accaduto, ma potenzialmente perseguibile per legge. «Le novelty bets spesso sono divertenti, ma in alcuni casi possono anche essere un rischio - ha spiegato Richard Watson della Gambling Commission - le giocate proposte da Sun Bets hanno incoraggiato un tesserato a violare il codice sportivo e avrebbero potuto istigare uno spettatore a compiere un vero e proprio reato». La Gambling Commission ha pertanto invitato non solo Sun Bets, ma anche tutti gli altri bookmaker, a non proporre più scommesse che possano comportare rischi analoghi, pena l’adozione di severe misure.
I guai per Sun Bets, comunque, non finiscono qui, riporta ancora SBCNews. La sigla, infatti, è stata sanzionata per circa 100mila euro a seguito di alcune gravi infrazioni nella prevenzione del gioco patologico. A seguito di un’indagine interna, partita sulla base di alcune segnalazioni, Sun Bets aveva scoperto una notevole falla nel sistema di auto esclusione per i giocatori problematici: tra agosto 2016 e maggio 2017, 118 utenti che avevano scelto la “self exclusion” erano riusciti ad aggirare il blocco dell’operatore, semplicemente aprendo degli altri conti online sulla stessa piattaforma. «Alcuni giocatori patologici sono riusciti a scommettere ancora nonostante la loro auto esclusione. È un episodio inaccettabile - ha aggiunto Richard Watson della Gambling Commission - I bookmaker devono essere sicuri al 100% che i loro sistemi di prevenzione funzionino in maniera efficace». SBC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password