Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/10/2021 alle ore 09:22

Scommesse

02/04/2021 | 14:48

Basket Ncaa Final Four: Gonzaga Bulldogs da battere, il titolo numero 12 per i Bruins di UCLA a 20 su Sisal.it

facebook twitter pinterest
Basket Ncaa Final Four Gonzaga Bulldogs titolo Sisal.it

ROMA - Nel weekend pasquale, l’America si ferma per uno degli eventi sportivi più attesi ogni anno, le Final Four del campionato Ncaa. Le migliori quattro del college basket statunitense si ritrovano al Lucas Oil Stadium di Indianapolis per decretare i nuovi campioni universitari. Delle quattro formazioni giunte all’appuntamento, tre non hanno mai vinto il torneo mentre la quarta è quella che detiene il record ma non trionfa da ben 26 anni. I numeri uno del ranking, i Gonzaga Bulldogs, non hanno tradito le attese e si presentano con i favori del pronostico per il successo finale. Gli specialisti di Sisal Matchpoint li vedono campioni a 1,57: il leader della squadra, Jalen Suggs, sogna il titolo prima di iniziare, molto probabilmente, la sua carriera nella NBA. I rivali più temibili appaiono, dall’altra parte del tabellone, i Baylor Bears di Waco, in Texas, numeri 2 assoluti a livello nazionale. I verde-oro texani puntano non solo a disputare la seconda finale della loro storia dopo quella del 1948 ma soprattutto a mettere in bacheca il primo titolo: ipotesi, questa, in quota a 3,50. Al terzo posto, tra le favorite per i betting analyst di Sisal Matchpoint, ci sono gli Houston Cougars, numero 8 del ranking americano. I biancorossi del Texas, che hanno visto in passato nelle loro fila due fenomeni come Clyde Drexler e Hakeem Olajuwon, si giocano vincenti a 7,50. A chiudere il poker c’è la grande sorpresa delle March Madness che però è anche l’ateneo che detiene il record di vittorie assolute nel torneo, UCLA Bruins. I californiani, posizionati al numero 44 del seeding nazionale, hanno stupito tutti eliminando i Michigan Wolverines guadagnandosi così un posto alle Final Four da dove mancavano da ben 13 anni. L’ateneo, che ha ospitato per tre anni la leggenda Kareem Abdul-Jabbar, sogna così il titolo numero 12 della sua storia: un’impresa che pagherebbe 20 volte la posta. 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password