Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2017 alle ore 11:23

Scommesse

16/05/2016 | 17:18

Scommesse, Snai lancia la campagna per arruolare chi ha passione da vendere

facebook twitter google pinterest
Scommesse Snai

ROMA - Snai è on air con un messaggio accattivante e innovativo che riconferma la vision dell’azienda sull’importanza di far coincidere la passione per lo sport con il business. La campagna nazionale per la selezione di gestori di punti vendita Snai vede protagonista un uomo metà calciatore e metà businessman, che ha “fatto il salto”,  è riuscito a sposare le sue aspirazioni professionali con l’amore per il mondo sportivo. “Da player a playmaker” è il claim della campagna creata e pianificata “in house” che uscirà su diversi media online e offline, principalmente sportivi, oltre alle testate di settore. Con Snai il gioco lo fai tu. Snai cerca persone serie e motivate, che vogliano diventare imprenditori della loro passione, pronti, come il migliore point guard nell’Nba a farsi carico di chiamare lo schema o segnare il canestro decisivo. Nel mondo delle scommesse il playmaker è colui che fa il gioco e che fa divertire in modo sicuro e legale. L’obiettivo è potenziare e migliorare qualitativamente la rete retail del Gruppo Snai, attualmente attiva su tutto il territorio nazionale con 1000 punti vendita e altrettanti corner. “Da quando si è costituito il nuovo gruppo, questa è la prima campagna che conferma un chiaro posizionamento di consolidamento della nostra leadership – afferma l’Amministratore Delegato Fabio Schiavolin - e che guarda al futuro con ottimismo e forza”. Per diventare partner di Snai e offrire scommesse sportive e ippiche, virtual sport e prodotti di gioco in sala e online, basta consultare il sito diventasnai.it oppure scrivere a commerciale@snai.it o utilizzare il QRCode con il proprio smartphone. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

snai var scommesse

Serie A, derby Juve-Toro: su Snai arrivano le quote VAR

21/09/2017 | 17:20 ROMA – In alcuni casi, se n’è parlato più dei gol di Dybala, Dzeko o Icardi. È il VAR, il Video Assistant Referee, protagonista assoluto nelle partite e nelle discussioni post gara, dai salotti televisivi...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password