Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/05/2022 alle ore 13:35

Altri sport

28/04/2022 | 13:01

MotoGP: Quartararo favorito a Jerez su Snai. Segue Marquez, Bagnaia il primo degli italiani

facebook twitter pinterest
MotoGP Quartararo Jerez snai Marquez Bagnaia

ROMA - Il Motomondiale fa tappa in Spagna, sul circuito di Jerez de la Frontera. È una stagione incertissima, quella della MotoGp, considerando che i primi cinque gran premi hanno avuto quattro vincitori diversi e l'unico pilota a essersi aggiudicato due gare – l'azzurro Enea Bastianini – è incappato in una giornataccia a Portimao, con conseguente ritiro. A Jerez, le quote per la vittoria finale nella classe regina sono tutte dalla parte di Fabio Quartararo: il francese, campione del mondo in carica, arriva dalla prima vittoria stagionale in Portogallo, e un bis è in cima alla lavagna Snai a 2,25. Quota esattamente doppia (5,50) per Marc Marquez, con Pecco Bagnaia primo italiano a 6,50: il torinese, dopo lo spavento per la caduta di Portimao, ha avuto l'ok dai medici per correre e promette di dare battaglia. Seguono, a 7,50, Jorge Martin ed Enea Bastianini.  

Pole position - Quartararo guida anche nei pronostici sulle qualifiche: la pole position del pilota Yamaha, che il 20 aprile ha compiuto 23 anni, è in lavagna a 2,50, con Jorge Martin secondo favorito a 3,50. A 7,50, poi, il trio formato da Bagnaia, da Jack Miller e da Marc Marquez.  

Antepost Mondiale - Il francese, che guida la classifica piloti con 69 punti, resta, secondo le quote Snai, anche il vincitore più probabile del titolo, a 2,75; al momento, però, Quartararo condivide la leadership del Mondiale con lo spagnolo Alex Rins, che però non ha ancora vinto una gara ed è quotato 7,50, come Bastianini e Mir. Sul podio dei favoriti resistono anche Marc Marquez con la sua Honda a 4,50 e il ducatista Bagnaia a 5,50.  

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password