Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/07/2021 alle ore 14:33

Altri sport

07/07/2021 | 11:16

Tennis, Berrettini “vede” la semifinale a Wimbledon ma guarda oltre: il successo azzurro a 6,50 su Sisal.it

facebook twitter pinterest
Tennis Berrettini semifinale Wimbledon Sisal

ROMA - Era il 1960 quando Nicola Pietrangeli giunse fino alle semifinali di Wimbledon dove perse, in 5 tiratissimi set, contro l’australiano Rod Laver. Dopo di lui nessun azzurro del tennis è mai più rientrato tra i migliori 4 sull’erba londinese: neanche Adriano Panatta che ancora oggi, 42 anni dopo, ripensa al quarto di finale perso contro Pat DuPré nel 1979. Matteo Berrettini ha la possibilità, questo pomeriggio, di imitare dopo oltre 6 decadi Pietrangeli visto che parte da grande favorito, a 1,30, nella sfida contro Felix Auger-Aliassime, in quota a 3,60, per un posto in semifinale. Il tennista romano, vincitore un paio di settimane fa al Queen’s, però non vuole fermarsi e sogna il colpo grosso: un sogno non così difficile da raggiungere, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, tanto che Berrettini in trionfo a Wimbledon si gioca a 6,50. Davanti a lui, tra i favoriti, solo due mostri sacri come Novak Djokovic e Roger Federer. Il numero 1 del mondo, cinque volte vincitore ai Championships e campione in carica, sembra avere la strada spianata verso il sesto titolo, terzo consecutivo, vista la quota di 1,45. Attenzione però al “padrone di casa” Roger Federer che, dopo un inizio difficilissimo contro Mannarino, ha piano piano trovato ritmo e condizione fisica da pensare di poter alzare ancora una volta il trofeo a Wimbledon domenica pomeriggio. La nona perla londinese di King Roger pagherebbe 6 volte la posta. Lontanissimi tutti gli altri tennisti ancora in gioco a cominciare dai canadesi Denis Shapovalov, vincente a 16, e Felix Auger-Aliassime, in quota a 25, al pari del polacco Hubert Hurkacz.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password