Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/11/2019 alle ore 09:48

Altri sport

26/09/2019 | 12:21

F1, Ferrari in Russia per il poker: il 56% degli scommettitori Sisal Matchpoint punta su Leclerc

facebook twitter google pinterest
f1 russia sisal matchpoint

ROMA – Forte delle tre vittorie consecutive, la Ferrari si presenta al Gran Premio di Russia sulle ali dell’entusiasmo. Dopo la pausa estiva, la stagione delle Rosse ha preso tutt’altra piega rispetto all’inizio e ora si puo? credere nel poker di successi. La pista russa però è da sempre terra di conquista della Mercedes, come dimostrano le 5 vittorie su 5 con 3 piloti diversi e le 4 pole su 5. Come lo scorso anno dunque, ad imporsi dovrebbe essere Hamilton, favorito dagli analisti di Sisal Matchpoint a 2.50, come si legge in una nota. Occhio a Leclerc, astro nascente della Ferrari ormai in rampa di lancio che, dopo la doppietta di Spa e Monza, si è dovuto accontentare del secondo posto a Singapore, lasciando la vittoria al compagno di squadra Vettel. Il pilota monegasco vuole il riscatto e l'opportunità è immediata, a 3.00. Vettel però, dopo il primo successo stagionale, non vuole fermarsi e sogna il bis a Sochi, proposto a 3.50. Leclerc ha conquistato gli scommettitori, il 56% infatti ha puntato sulla sua vittoria nel Gp di Russia.
I due piloti della Ferrari sono protagonisti di uno dei Testa a testa della gara, con il monegasco favorito a 1.65 e il tedesco a 2.10. Scontato comunque un altro podio della Rossa: quello di Leclerc vale 1.25, a 1.30 quello di Vettel. A sei gare dalla fine della stagione Hamilton, grazie alla prima parte in cui ha dominato, ha il Mondiale in pugno con 96 punti davanti a Leclerc, e 102 a Vettel. Gli ultimi exploit della Ferrari però, fanno ben sperare per il futuro della Rossa e, in particolare, per Leclerc. La sua vittoria al Mondiale del 2020 è proposta a 3.50. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password