Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/11/2018 alle ore 10:13

Altri sport

14/05/2018 | 17:03

Giro d'Italia: Yates fa paura ma su Snai l'uomo da battere è ancora Dumoulin

facebook twitter google pinterest
giro d'italia snai scommesse

ROMA – C'erano due spauracchi, nel primo scorcio del Giro d'Italia 2018: Etna e Gran Sasso. Due cime dominate dal britannico Simon Yates, che nella tappa siciliana ha benevolmente lasciato vincere il compagno di squadra Chaves e in Abruzzo ha festeggiato in prima persona, consolidando la sua maglia rosa. Due prove di forza che hanno lanciato il leader della Mitchelton nelle quote sul trionfo finale: su Snai la vittoria di Yates, alla vigilia offerta a 25, vale ora 3 volte la scommessa. Esigua la differenza con il vincitore dell'anno scorso Tom Dumoulin, attuale terzo e favorito assoluto a 2,50. Sul podio dei quotisti, a 7,00, siede anche il francese Pinot, che finora sta confermando le promesse della vigilia (è quarto). In grande crescita la fiducia su Esteban Chaves, che due anni fa sfiorò il trionfo e che sulle prime salite è apparso brillantissimo. Attualmente è secondo in classifica dietro al suo capitano Yates e in lavagna è passato rapidamente da 33 a 8,00.

“Pozzo” c'è - Splendido finora anche Domenico Pozzovivo, che al Gran Sasso ha ceduto solo 4” al vincitore e sembra destinato a incarnare il ruolo di speranza italiana. Prima di correre era a 15, ora è sceso a 10. Le rampe abruzzesi hanno invece respinto Fabio Aru, franato in classifica e nel tabellone Snai: adesso la sua vittoria finale è un'ipotesi da 25,00.

Froome in caduta - Sfortunato il Giro di Chris Froome, caduto rovinosamente due volte e in ritardo a Campo Imperatore. Alla vigilia il capitano della Sky era il numero uno in quota, a 2,50, oggi è un outsider da 15. Nei prossimi giorni si capirà se resterà in corsa per vincere o per preparare la sua quita vittoria al Tour, oppure se lascerà la compagnia anzitempo.

Ancora Viviani? - Domani il Giro riprende con la Penne-Gualdo Tadino, la frazione più lunga con i suoi 239 chilometri. Spazio ai cacciatori di tappe, come Battaglin e Visconti (entrambi a 15) o come lo spagnolo Luis Leon Sanchez (a 12); i favoriti sono però due velocisti come Viviani, che cerca il tris dopo le vittorie israeliane, e l'irlandese Sam Bennet, primo nella tappa di Praia a Mare. Per entrambi, la quota è 10. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

tennis scommesse djokovic

Tennis, ATP Finals: Djokovic a quota facile contro Zverev

13/11/2018 | 12:20 ROMA - Il bilancio dei precedenti è in parità (con una vittoria a testa), ma visto lo stato di grazia che ha riportato Novak Djokovic in cima al ranking mondiale, il pronostico sulla sfida di domani con Alexander Zverev...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password