Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/10/2022 alle ore 13:10

Altri sport

08/03/2022 | 16:00

MotoGP. Marquez, Bagnaia e Quartararo favoriti per il mondiale ma Bastianini ci crede: la “Bestia” iridata a 12 su Sisal.it

facebook twitter pinterest
motogp mandalika Marquez Bagnaia Quartararo bastianini

ROMA - Il Gran Premio del Qatar che ha aperto il Motomondiale 2022 di MotoGP non ha deluso le aspettative in fatto di emozioni ma ha lasciato con l’amaro in bocca i protagonisti della vigilia. Marc Marquez, sempre al fianco della sua Honda numero 93, dei tre candidati al titolo è quello che ha destato l’impressione migliore e restando nel gruppo di testa quasi fino al termine della gara prima di chiudere al quinto posto. Il Cabroncito, secondo gli esperti Sisal, diventa così il principale candidato alla corona iridata visto che la sua quota mondiale è calata a 2,50. Ha avuto una partenza ad handicap Pecco Bagnaia ancora non in sintonia con la Ducati 2022. Il numero 63 della Rossa a due ruote, partito nono dalla griglia di partenza, non ha raccolto punti essendo caduto all’undicesimo giro e coinvolgendo anche Jorge Martin, con la Ducati Pramac. Le chance mondiali di Bagnaia però rimangono invariate anche se, da ora in poi, bisognerà azzerare o quasi gli errori perché in un Mondiale che si annuncia tiratissimo, ogni punto può valere oro. Il torinese, iridato della MotoGP, si gioca a 2,75. Il terzo incomodo appare Fabio Quartararo, campione del mondo in carica. Anche il transalpino, al pari di Bagnaia, sembra a corto di feeling con la nuova Yamaha come dimostra il nono posto a Losail. Il Diablo però già dalla prossima gara a Mandalika, in Indonesia, punta vuole tornare ad occupare le posizioni di vertice. La conferma del titolo dello scorso anno, offerta a 6,00, non è semplice ma Quartararo ha classe e grinta da vendere. C’è poi chi sogna a occhi aperti e, dopo aver centrato la prima vittoria in carriera nella classe regina, vuole continuare a dare fastidio. Enea Bastianini, in sella alla Ducati del Team Gresini, ha scritto una favola bellissima nel GP del Qatar confermando quanto di buono fatto vedere nel 2021, suo anno da rookie in MotoGP. La Bestia non vuole montarsi la testa ma, libero da pressioni rispetto ai colleghi, potrebbe diventare la sorpresa della stagione in ottica mondiale visto che il suo titolo pagherebbe 12 volte la posta.

RED/Agipro

Foto Credits Vaclav Duska Jr. CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password