Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/09/2022 alle ore 20:32

Calcio

22/03/2022 | 15:38

Serie A: Djimsiti e Zappacosta in esclusiva su LeoVegas.news: "Determinazione sul campo e online"

facebook twitter pinterest
Djimsiti e Zappacosta su LeoVegas.news: Determinazione sul campo e online

ROMA - L’Atalanta sta dando il massimo in campo, la squadra è determinata a raggiungere gli obiettivi prefissati e l’impegno sportivo è molto forte. I nerazzurri sono reduci da una vittoria importante che ha permesso alla Dea di restare in gara per i quarti di finale alla UEFA Europa League anche alla luce dei risultati delle altre partite della 30sima giornata di Serie A. La forza e l’impegno non mancano, Djimsiti e Zappacosta, entrambi difensori nerazzurri, si raccontano ai microfoni di LeoVegas.News, Digital Content Partner della Dea.

Restano ancora 8 partite del Campionato, 9 per l’Atalanta che deve recuperare il match contro il Torino, mentre in UEFA Europa League la squadra bergamasca aspetta lo scontro contro il Lipsia ai quarti di finale. “Si sarà un periodo molto duro per tutti dobbiamo dare tutto sul campo per queste ultime partite che ci mancano” commenta Berat Ridvan Djimsiti, classe ’93. Ci sono tanti obiettivi da raggiungere e traguardi da tagliare, gli impegni calcistici  sono molto sfidanti per i ragazzi della Dea che cercano un po’ di svago anche fuori dal campo. Zappacosta, il secondo protagonista del format Good Games Esports, in collaborazione con l’Atalanta Esports, ha risposto in diretta alle domande dei tifosi. Dopo Scalvini, l’esterno di Sora si rivela un appassionato di videogames: “nel tempo libero con questi ritmi ci si deve riposare tanto. Diciamo che la Play aiuta a staccare la spina e serve anche a mantenere i rapporti con ex compagni di squadra”. I giochi preferiti restano quelli slegati dal campo dove Zappacosta cerca sempre di dare il massimo: “giochiamo a Call of Duty, il calcio preferisco praticarlo sul campo, dove tra gli allenamenti e le partite, ci trascorriamo sempre tanto tempo”. Il difensore, classe ’92, ha fatto parecchia strada, passando tra le squadre di punta nazionali e internazionali tra cui il Chelsea: con determinazione e impegno, Zappacosta ha da sempre dato il massimo sul campo. “Io ci ho sempre creduto, sembra una stupidaggine ma non lo è. Mi mettevo sotto casa sul cemento e nella mia mente facevo finta di giocare una finale di un mondiale, un campionato europeo. È stato un sogno sempre vivo. Sono cresciuto in una realtà calcistica molto difficile, mai avrei pensato di arrivare fino a qui”.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password