Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/11/2022 alle ore 20:32

Calcio

06/06/2022 | 15:05

Nations League Italia-Ungheria, Gnonto in gol a quota 3,50 su Betaland

facebook twitter pinterest
Nations League Italia Ungheria Gnonto in gol a quota 3 50 su Betaland

ROMA - Doveva essere la quarta incomoda in un girone di ferro, ma dopo la vittoria contro l’Inghilterra e il pareggio tra Italia e Germania, l’Ungheria è in cima al girone 3 della Lega A della Nations League. Gli Azzurri di Mancini– il quale conosce bene il ct avversario Marco Rossi, visto che hanno giocato nella Sampdoria nei primi anni ’90 – non possono quindi sottovalutare il prossimo appuntamento.

Martedì 7 Giugno alle 20:45, con diretta su Rai 1, l’Italia prosegue il percorso di rinascita cercando nella seconda giornata della Nations League quella vittoria che manca da troppo ma che questa volta appare vicina considerando i pronostici della vigilia. A Cesena i campioni d’Europa si presentano con le quote a favore e sulla lavagna scommesse Betaland si giocano vincenti a quota 1,37, contro il pareggio a 4,40 e il successo dei magiari a 8,00 volte la posta.

Per quanto riguarda i possibili marcatori del match potrebbe arrivare il gran momento per Wilfried Gnonto, decisivo con l’assist per Pellegrini contro la Germania e dato come possibile titolare contro l’Ungheria. Una sua rete si gioca a quota 3,50, mentre Gianluca Scamacca e Andrea Belotti, che si contendono il ruolo di punta centrale, sono entrambi proposti a 2,50. Lorenzo Pellegrini non vuole fermare la sua stagione magica ed è proposto a 3,50. Tra gli ungheresi Adam Szalai (4,50) e Dominik Szoboszlai (5,50) sono le prime minacce per Donnarumma.

In contemporanea andrà in scena anche l’altra partita del girone, Germania-Inghilterra, con i tedeschi avanti a quota 2,23, il pareggio a 3,25 e il «2» a 3,10. Proprio il risultato di questa gara potrebbe rivoluzionare le quote antepost sulla possibile vincente del girone: per ora la Germania è favorita a quota 2,00, l’Inghilterra è a 2,60, l’Italia è terza a 5,50, mentre l’Ungheria è ultima a 20.

RED/Agipro

Foto Credits Biser Todorov CC BY 4.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password