Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/09/2018 alle ore 13:20

Calcio

03/09/2018 | 12:21

Betaland, ad agosto confermato il trend di crescita per scommesse e casinò

facebook twitter google pinterest
scommesse betaland agosto

ROMA - L’inizio della stagione calcistica dopo i mondiali conferma il trend di crescita di Betaland. Come si legge in una nota diramata da OIA Services LTD, la società titolare dei marchi Betaland ed Enjoybet presente sul mercato italiano dal 2015, il mese di agosto 2018 ha visto una crescita del giocato complessivo (online e fisico) sulle scommesse sportive pari al 14% rispetto allo stesso mese del 2017. A questa crescita corrisponde un aumento del GGR sullo stesso segmento pari al 30%. Sui casinò, la quota di mercato si consolida oltre il 2%.

«Sono risultati figli di pianificazione ed investimenti attenti che la proprietà ha sostenuto finanziariamente e che il mercato ha premiato», dice il CEO Carmelo Mazza. «Rispetto all'agosto di due anni fa abbiamo più che raddoppiato il nostro giocato sulle scommesse sportive. lo dico con orgoglio ma anche con riconoscenza verso chi ha permesso tutto questo: il talento e la dedizione di tutto il team di prodotto guidato sapientemente dal nostro fuoriclasse Michele Sprovieri e la qualità e professionalità della rete commerciale con la quale la partnership è giorno dopo giorno più solida. Una squadra straordinaria in grado di realizzare al meglio qualunque piano strategico e di reggere la flessibilità di una industry che richiede ogni trimestre di ripensare aspetti importanti».

Con questi risultati OIA Services LTD guarda al futuro con serenità: «Continuiamo a credere nel mercato italiano: la nostra strategia guarda sempre all'ottimizzazione ed alla crescita - conferma Mazza - Ho sul mio tavolo diversi dossier non solo per l'estero ma anche per la crescita organica nel mercato italiano. Condividiamo con la proprietà una strategia di investimento ambiziosa quanto tarata sulla sostenibilità del business».

Mazza conclude con un’ultima considerazione: «L’industry sta cambiando e bisogna saper guardare al futuro con occhi sempre nuovi: quello che il mercato oggi premia potrebbe essere perdente domani. Quindi non pensiamo ad allori su cui dormire ma solo ad obiettivi ed ambizioni da coltivare». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password