Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2022 alle ore 09:02

Calcio

07/03/2022 | 12:35

Serie A. Il blitz al Maradona rilancia il Milan che ora punta l’Inter: lo scudetto ai rossoneri, dopo 11 anni, a 3,50 su Sisal.it

facebook twitter pinterest
serie a milan inter napoli atalanta juventus

ROMA - Dieci giornate al termine della Serie A e, di fatto, il massimo campionato di calcio italiano non ha ancora un padrone. Dopo un’astinenza di 4 giornate, i Campioni d’Italia dell’Inter ritrovano, tutte insieme, gol e certezze. La Salernitana deve essere un portafortuna per Lautaro Martinez che si è sbloccato e ora vuole trascinare la sua squadra verso il secondo scudetto consecutivo. L’Inter, infatti, secondo gli esperti Sisal rimane la formazione da battere per la conquista del titolo vista la quota di 1,80. I nerazzurri sono due punti dietro al Milan capolista ma con una gara, quella con il Bologna al Dall’Ara, da recuperare. Proprio i rossoneri, dopo il blitz al Maradona contro il Napoli, iniziano a sognare un tricolore che, a Milanello, manca da 11 anni. Inoltre il Milan fa affidamento sulla storia visto che non solo, nel 2011, la squadra, oggi allenata da Pioli, strappò lo scudetto ai cugini nerazzurri ma in campo c’era sempre Zlatan Ibrahimovic con la maglia numero 11. Corsi e ricorsi storici che fanno ben sperare il Milan il cui trionfo si gioca a 3,50. Fa un balzo indietro il Napoli fermato nello scontro diretto da un gol di Giroud. Gli azzurri di Spalletti, scalati in terza posizione in classifica, sono ora costretti a rincorrere e il tempo inizia a stringere. Insigne e compagni però non hanno nessuna intenzione di mollare un treno scudetto che, punti alla mano, è sempre lì. Tornare ai fasti di Maradona e Careca, e riportare lo scudetto sotto al Vesuvio dopo 32 anni, pagherebbe 5 volte la posta. Ai piedi del podio tra le favorite per il titolo rimane la Juventus, unica imbattuta in Serie A negli ultimi dieci turni. Allegri continua a gettare acqua sul fuoco dicendo che lo scudetto non è roba per i bianconeri ma la classifica dice che Vlahovic e compagni si trova a cinque lunghezze di distacco dalla testa. Un’impresa che appare molto complessa ma fino a che la matematica non la estrometterà dalla lotta, la Juventus ci proverà. La clamorosa rimonta dei ragazzi di Allegri è in quota a 7,50.

RED/Agipro

Foto Credits Flickr : Milan Autore Maarten Van Damme CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password