Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/08/2018 alle ore 19:01

Gossip

27/02/2018 | 09:28

Oscar 2018, Miglior documentario: si punta sul francese "Faces Places", "Last man in Aleppo" insegue in lavagna

facebook twitter google pinterest
Oscar 2018 Miglior documentario

ROMA - E' il francese "Faces Places" il documentario favorito per l'Oscar: la pellicola, che ha già vinto un premio all'ultimo Festival di Cannes, mostra la cineasta Agnes Varda e l'artista di murales JR che incontrano i residenti delle campagne francesi, creando dei loro ritratti fotografici giganti. Per Snai, l'originale documentario sarà premiato con la statuetta, un'ipotesi a 1,25. Più lontano, a 5,00, l'Oscar a "Icarus", il documentario del ciclista amatoriale Bryan Fogel, che ha portato alla luce lo scandalo doping della Russia. Si sale a 8,00 per il premio a "Last man in Aleppo" di Feras Fayyad, che mostra di l'attività quotidiana di ricerca e salvataggio dei Caschi bianchi in Siria. Chiudono la lavagna, a 15,00, "Abacus: Small Enough to Jail" di Steve James - sulla storia della famiglia cinese Sung, proprietaria dell’Abacus Federal Savings di Chinatown - e "Strong Island" di Yance Ford, che racconta l'omicidio del fratello del regista e la successiva battaglia giudiziaria per avere giustizia. 
MSC/Agipro 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password