Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/12/2021 alle ore 19:02

Scommesse

21/04/2021 | 15:24

MotoGP: Marquez vede il mondiale, lo spagnolo iridato a 2,50 su Sisal.it ma Bagnaia e Ducati sono in agguato

facebook twitter pinterest
motogp mondiale marquez bagnaia ducati

ROMA - È bastato un settimo posto in Portogallo, e soli 9 punti in classifica mondiale, per alzare ulteriormente le quotazioni di Marc Márquez in MotoGP. L’otto volte campione del mondo, infatti, non solo rimane il favorito numero 1 per la lotta iridata, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, ma ha visto anche abbassarsi la quota passata da 3,00 a 2,50 dopo il Gran Premio di Portimão. Márquez, scoppiato in un piano liberatorio a fine gara, ha mostrato a tutti gli avversari come la Honda, nelle sue mani, possa tornare a essere una delle moto da battere. I 52 punti di distacco dal leader della classifica Fabio Quartararo sono tanti ma con 16 gare da disputare, il fenomeno di Cervera ha le carte in regola per compiere l’impresa. È proprio il francese della Yamaha il principale avversario dell’alfiere della Honda avendo vinto le ultime due gare e mostrando i muscoli a tutti gli altri piloti. Il transalpino iridato si gioca a 3,50. Quartararo dovrà essere molto costante e non ripetere gli errori dello scorso anno quando, dopo aver vinto i primi due Gran Premi della stagione, piano piano è andato calando chiudendo in ottava posizione.

Sul terzo gradino del podio dei favoriti si assesta il campione del mondo in carica Joan Mir con la Suzuki numero 36. Lo spagnolo, terzo sul circuito lusitano domenica scorsa, è il solito diesel che a inizio stagione parte un po’ lento ma sta trovando il ritmo e farà di tutto per conservare il titolo mondiale, adesso in quota a 5,00. Non molla però la truppa italiana e, secondo i betting analyst di Sisal Matchpoint, bisogna fare i conti per il titolo con Francesco Bagnaia e la sua Ducati numero 63. Il pilota italiano è stato protagonista, a Portimao, di una rimonta fantastica che lo ha portato dall’undicesimo posto in griglia al secondo gradino del podio che gli è valso anche il secondo posto nella classifica mondiale. Carattere, grinta e classe non mancano certo a Pecco che, 49 anni dopo Giacomo Agostini in sella alla MV Augusta, vuole provare a centrare una doppietta italiana nella classe regina. Un sogno non impossibile da realizzare vista la quota di 7,50. Rimangono per ora indietro Franco Morbidelli e la sua Yamaha Petronas: il vicecampione del mondo 2020, infatti, ha ottenuto solo 17 punti nelle prime tre uscite e spera di ritrovare presto il ritmo della scorsa stagione visto che adesso vederlo primo in classifica a fine anno pagherebbe 16 volte la posta. Calano invece le quotazioni di Valentino Rossi, compagno di squadra di Morbidelli, dopo la caduta in Portogallo: ora il decimo titolo del Dottore si gioca a 50.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password