Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2018 alle ore 19:03

Scommesse

22/02/2018 | 13:25

Oscar 2018, per i bookmaker inglesi favorito “La forma dell’acqua”

facebook twitter google pinterest
oscar stanleybet

ROMA – Tornano le special bet di Stanleybet: stavolta, si legge in una nota del bookmaker, si scommette sulla 90ª edizione degli Oscar, la cui cerimonia di premiazione si terrà al Dolby Theatre di Los Angeles il prossimo 4 marzo. 4 le categorie scelte, le più importanti: “Miglior Film”, “Miglior Attore”, “Miglior Attrice” e “Miglior Regista”.

Si parte con il “Miglior Film”, dove c’è anche l’Italia col lavoro di Guadagnino “Chiamami col tuo nome”. La corsa, però, all’ambitissima statuetta è caratterizzata da un testa a testa tra “La forma dell’acqua” di Guillermo del Toro e “Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri” di Martin McDonagh. Su Stanleybet.it il film di Del Toro è favorito di pochissimo, a 1.75: dopo il Leone d’Oro a Venezia, sarebbe un altro grande riconoscimento, meritatissimo, per una pellicola in grado di raccontare le realtà umane con un particolarissimo tocco di fantasy come solo Del Toro è in grado di fare. “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”, segue vicinissimo, a 1.85: già premiato ai Golden Globe, il film di McDonagh potrebbe fare il colpaccio grazie soprattutto a una storia forte e originale e a grandi prestazioni da parte degli attori coinvolti. Terzo “Lady Bird” di Greta Gerwig, più dietro a 12.00: da non sottovalutare il fatto che la regista sia una donna, in un momento storico così delicato a Hollywood. Segue a 20.00 “Scappa – Get Out”, di Jordan Peele: per il regista e per la pellicola è già un bel riconoscimento quello di essere in lizza, visto che raramente un film horror ha suscitato così tanto entusiasmo all’evento. “Dunkirk” di Christopher Nolan è quinto, a 40.00: meriterebbe il premio, anche se forse patisce il fatto di essere uscito nelle sale a inizio stagione. Giungiamo finalmente a “Chiamami col tuo nome” del nostro Luca Guadagnino, dato su www.stanleybet.it a 65.00, quindi con possibilità di vittorie davvero risicate: probabilmente è un film troppo poco mainstream per agguantare la statuetta, tuttavia grazie a Guadagnino e alla sua opera l’Italia è tornata nelle nomination più di peso degli Oscar, posto che merita di diritto. L’acclamatissimo “The Post” di Steven Spielberg, con Tom Hanks e Meryl Streep, è settimo a 75.00: questi tre mostri sacri potrebbero bastare, vedremo se riusciranno a beffare tutti gli altri. Ultimo posto a pari merito per “Il filo nascosto” di Paul Thomas Anderson e “L’ora più buia” di Joe Wright, entrambi altissimi a 80.00: il primo, nonostante l’indiscutibile bravura del regista e del protagonista Daniel Day Lewis, ha deluso ai Golden Globe e in pochi credono in una sua riscossa agli Oscar; il secondo sarebbe un’autentica sorpresa perché non è assolutamente tra i favoriti, al di là dello stupendo lavoro fatto da Gary Oldman nella parte di Winston Churchill.

Per quel che riguarda il “Miglior attore” i bookie di Liverpool vedono in testa nettamente Gary Oldman, bancato a 1.05: in “L'ora più buia” è assoluto mattatore grazie alla sua ipnotica interpretazione di Winston Churchill che gli è già valsa critiche entusiaste. Staccati a pari merito Thimotée Chalamet, per l’egregio lavoro fatto nel film di Guadagnino “Chiamami col tuo nome”, e Daniel Kaluuya, molto brillante e a suo agio in “Scappa – Get Out”: entrambi sono in quota a 16.00. Chiudono due autentiche leggende hollywoodiane. Partiamo col penultimo, Daniel Day Lewis, offerto a 25.00: già vincitore di ben tre premi Oscar (record assoluto), anche stavolta conferma di essere un fuoriclasse in “Il filo nascosto” di Paul Thomas Anderson. Ultima piazza per Denzel Washington, dato a 30.00: una sua vittoria sarebbe una sorpresa assoluta, anche in virtù del fatto che si sarebbe ritrovato candidato in sostituzione di James Franco, travolto dalle accuse di molestie.

Anche per la “Miglior Attrice” abbiamo una favorita assoluta, Frances McDormand, trionfatrice a 1.05: la protagonista di “Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri” non sembra infatti avere rivali e la sua recitazione risulta priva di imperfezioni. Staccata nettamente la prima inseguitrice, Saoirse Ronan, a 9.00: la giovane attrice americana con “Lady Bird” ha fatto il vero e proprio salto di qualità. Sally Hawkins, è terza a 15.00 per la sua interpretazione ne “La forma dell’acqua”. L’eterna Meryl Streep segue a 20.00: con “The Post” l’attrice ha conquistato la 21esima nomination e per lei una vittoria sarebbe come un premio alla carriera. Ultima troviamo Margot Robbie (“I, Tonya”) quotata a 21.00: anche per lei continui passi avanti film dopo film, che la stanno consacrando nell’olimpo del cinema.

Meno scontata la corsa al premio di “Miglior Regista”. In pole position c’è Guillermo del Toro, dato a 1.45: è lui il favorito alla vigilia, grazie a un film, “La forma dell’acqua”, che gli ha già permesso di ottenere grandi riconoscimenti ovunque. Seconda posizione per Christopher Nolan, la cui statuetta vale 5.50 volte la posta in gioco: non vanno assolutamente sottovalutate le possibilità di questo abilissimo artista della macchina da presa. Completa il podio Greta Gerwig, a 7.50: il suo “Lady Bird” ha già vinto il Golden Globe per la miglior commedia e il suo lavoro è stato lodato da più parti. basterà per conquistare l’Academy? Questi sono i tre nomi più papabili, lontani gli altri due candidati. Il primo è Jordan Peele, a 25.00 su Stanleybet.it, che è comunque riuscito a sedurre critici e pubblico con il suo horror d’autore “Get Out”. Ultimo Paul Thomas Anderson, alto in lavagna a 30.00: lui ha sicuramente un grandissimo talento e per il suo “Il filo nascosto” potrebbe davvero togliersi una grandissima soddisfazione. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password