Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/08/2018 alle ore 20:41

Slot & Vlt

29/03/2018 | 18:09

Corte Ue su sale gioco: “Terminali non sono illegittimi se consentono solo prelievi”

facebook twitter google pinterest
Corte Ue sale gioco Terminali

ROMA - I terminali multifunzione installati nelle sale da gioco e che permettono ai clienti di prelevare denaro dai propri conti bancari, non infrangono le direttive comunitarie sui servizi di pagamento se i gestori delle sale si limitano «alla messa a disposizione nonché all’approvvigionamento di contante». E’ quanto si legge nella sentenza della Corte di Giustizia Europea relativa all’amministratore di una società tedesca, portato in giudizio dalla procura di Stoccarda: l’accusa era di aver messo a disposizione in due sale da gioco dei terminali che tra i servizi fornivano anche un collegamento “bancomat” ai conti gioco dei clienti. Per i giudici tedeschi l’attività violava le norme, perché il titolare della sala non era autorizzato a fornire servizi di pagamento, aggirando inoltre gli obblighi di vigilanza previsti per questo settore. Il collegamento con i conti bancari, però, era fornito da una società terza, che assicurava il servizio esterno. L’amministratore delle sale gioco è stato assolto in primo grado, mentre in appello i giudici tedeschi hanno chiesto l’intervento della Corte Ue. I giudici comunitari non hanno però rilevato infrazioni alle direttive europee sui pagamenti nel mercato interno: adesso il caso tornerà al tribunale tedesco per la decisione definitiva.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password