Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/07/2018 alle ore 19:03

SuperEnalotto

18/04/2018 | 18:22

SuperEnalotto, Jackpot da 130 milioni: il vincitore dovrà ritirare il premio entro il 17 luglio

facebook twitter google pinterest
superenalotto caltanissetta

ROMA - È accaduto ieri sera. Con una schedina 2 pannelli da 21 euro un fortunato ha vinto il montepremi più alto al mondo, il quinto premio più alto della storia ventennale di SuperEnalotto: oltre 130 milioni di euro. La giocata, si legge in una nota, è stata convalidata intorno alle ore 9.00 di martedì 17 aprile presso il punto vendita Sisal di via Vitaliano Brancati 15, a Caltanissetta. Ancora nessun indizio sul vincitore: uomo, donna, giovane, anziano? Padre di famiglia, single, sposato, vedova, operaio, casalinga, insegnante, pensionato, universitario? Chissà chi è e chissà a cosa starà pensando ora che la sua vita è cambiata per sempre. Del resto, con 130 milioni di euro potrà realizzare tutti i suoi sogni. Quanto valgono 130 milioni di euro? Se la cifra fosse suddivisa per ogni abitante di Caltanissetta - che conta una popolazione di circa 62.700 abitanti - ognuno riceverebbe poco più di 2.000 euro.
O, ancora, il vincitore potrebbe acquistare ben 130 appartamenti da 1 milione ciascuno.
Se volesse acquistare una villa fantastica, potrebbe comprarne una o più tra quelle dei più famosi calciatori. Infatti, la villa più costosa tra quelle dei calciatori è a Los Angeles e appartiene a David Beckham e vale oltre 25 milioni di dollari. Quelle di Ronaldo e di Messi, invece, valgono circa 7 milioni di dollari l’una. Oppure potrebbe pensare di restaurare un monumento: sono serviti “solo” 25 milioni di euro per il restauro del Colosseo a Roma.
Ma forse - prosegue la nota - chi ha giocato a Caltanissetta è un abitante del posto affezionato ai bellissimi monumenti storici della città siciliana e potrebbe quindi donare una parte del patrimonio per restaurare, per esempio, l’Abbazia di Santo Spirito, una delle chiese più antiche e più amate di Caltanissetta oppure il Castello di Pietrarossa, la Biblioteca nel Palazzo Scarabelli, il Palazzo Barrile, senza dimenticare il Teatro Regina Margherita che rappresenta il cuore culturale di Caltanissetta. Prima di fare progetti, però, il fortunato vincitore dovrà
riscuotere il premio. Andrà subito, o aspetterà un po’? L’importante è che si presenti all’ufficio premi della Sisal, con la ricevuta integra entro 90 giorni dal giorno successivo alla pubblicazione del bollettino ufficiale, ovvero entro martedì 17 luglio. Fino a oggi i vincitori del Jackpot della storia del SuperEnalotto si sono presentati all’ufficio premi tra i 2 e i 66 giorni. Il 49% lo ha fatto tra i 2 e i 10 giorni, il 33% tra gli 11 e i 29, l’11% tra i 30 i 49, il 6% tra i 50 e i 59. La categoria più lenta è stata quell’1% che ha atteso oltre 60 giorni per ritirare il premio. Nel frattempo, mentre il vincitore starà festeggiando, la storia del SuperEnalotto è pronta a guardare avanti, e domani sera 19 aprile, sul piatto della fortuna ci saranno già 24 milioni di euro in palio per il prossimo Jackpot. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password