Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/12/2018 alle ore 11:00

Vinci Casa

28/11/2018 | 15:28

VinciCasa, un calabrese a Roma: si presenta “Mr. Robot”, il vincitore del 18 ottobre

facebook twitter google pinterest
VinciCasa

ROMA - Vive a Roma, ma si è trasferito dalla Calabria quando era appena maggiorenne: oggi ha 50 anni e la possibilità di realizzare un sogno grazie a Vincicasa. E’ questo l’identikit di “Mr. Robot”, il nome di fantasia scelto dal giocatore che lo scorso 18 ottobre ha centrato la combinazione esatta del concorso grazie a una giocata al Sisal Caffè Celi situato in Via Mario Rigamonti 100 a Roma. La vincita è destinata a cambiargli la vita: 500mila euro, divisi in 200mila subito in denaro e il resto da investire per acquistare una casa (ma anche più di una) in Italia.

Rigorosamente single, “Mr. Robot” definisce la sua grande passione e il ramo della sua attività professionale: è un uomo sui 50 anni che, poco più che maggiorenne, si trasferisce dalla Calabria a Roma per studiare e frequentare l’università: ancor prima di finire gli studi troverà nel settore delle telecomunicazioni il suo impiego.

Mr. Robot è un uomo rigoroso e rigido, ama la palestra, pratica fitness e nuoto.

Eppure, dietro a quello schermo tutto rigore e muscoli, si cela un animo nobile, generoso e buono, quasi fragile.

Un giorno, in pausa pranzo, passa in Ricevitoria e compra 3 giocate in abbonamento, che prevedono quindi la stessa giocata anche per i concorsi successivi. I numeri sono casuali, gli stessi per 3 concorsi: 5, 6, 14, 25, 35. Una combinazione che scoprirà essere vincente la sera, a casa, accoccolato sul suo divano, ovviamente controllando sul sito internet di Sisal.

«Forse per la prima volta nella mia vita, oltre allo stupore e all’incredulità, ho scoperto di essere anche fragile. O forse sono tutti emozionati di fronte a una scoperta simile! Vincere una casa, che meraviglia… proprio io che ho lasciato la mia quando ero solo un ragazzino. E poi, chissà, con una casa tutta mia… mi riaffiorano i ricordi e nascono nuovi sentimenti ed emozioni. Casa significa famiglia e, perché no, magari è un segnale per ritrovare il tempo perduto e forse trovare una moglie».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password