Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/08/2020 alle ore 19:00

Attualità e Politica

28/07/2020 | 17:13

Coronavirus, Conte in Senato: "Proroga stato di emergenza a ottobre"

facebook twitter google pinterest
 Coronavirus Conte Senato Stato emergenza ottobre

ROMA - Nel corso del Consiglio dei Ministri di questa mattina, «è emerso l'indirizzo di limitare l'estensione temporale» dello stato di emergenza dichiarato il 31 gennaio scorso a causa dell'emergenza Coronavirus «al prossimo mese di ottobre». La proroga è «una scelta inevitabile, per certi versi obbligata, fondata su aspetti meramente tecnici». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenuto in Senato su ulteriori iniziative relative all'emergenza Covid. «Pur in assenza del vincolo normativo, ritengo doveroso condividere con il Parlamento» la decisione della proroga dello stato di emergenza».
Lo stato di emergenza «costituisce il presupposto per l'attivazione di una serie di poteri e facoltà necessari per affrontare, con efficacia e tempestività, le situazioni emergenziali. Tra i poteri fondamentali c'è il potere di ordinanza, che consente norme in deroga a ogni disposizione vigente, nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento giuridico e dell'Unione europea», ha ricordato. «La proroga è una facoltà espressamente prevista dalla legge e attivabile ogni qual volta si renda necessaria la prosecuzione degli interventi» ed è un'esigenza che «si verifica quasi sempre, lo confermano molteplici precedenti». Con la pandemia che «non ha esaurito i suoi effetti, sarebbe incongruo sospendere bruscamente le procedure adottate».
Dopo le comunicazioni del premier in Senato, sarà posta in votazione la risoluzione di maggioranza che - secondo quanto riporta l'Agi - impegna il Governo «a definire con norma primaria la durata dello stato di emergenza, che abbia comunque come termine ultimo il 15 ottobre 2020».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password