Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/11/2018 alle ore 10:13

Attualità e Politica

06/06/2018 | 10:36

Bando Lotto, la Commissione Ue: “Verificare legittimità delle clausole di decadenza”

facebook twitter google pinterest
Bando Lotto Commissione Ue

ROMA - Per la Commissione Europea anche i 700 milioni di base d’asta e gli stringenti requisiti capacità economica sono ragionevoli: «Se si considera l'elevatissimo valore della concessione, indicativamente stabilito nel bando di gara in oltre sei miliardi di euro, il requisito minimo a base d'asta di 700 milioni non sembra essere manifestamente sproporzionato». Sarà sempre compito del giudice nazionale accertarsi della proporzionalità dell’importo, così come sarà chiamato a esprimersi sull’ultimo punto oggetto del caso, quello della scelta obbligata che Stanleybet sarebbe stata chiamata a fare tra la gestione della rete transfrontaliera di scommesse e quella della concessione del Lotto. In linea di massima - hanno spiegato i rappresentanti della Commissione - «in un settore come quello dei giochi d'azzardo e? ragionevole che l'amministrazione aggiudicatrice voglia assicurarsi dell'assenza di cause di esclusione, soprattutto quando dette cause riguardino la possibile commissione di illeciti». Dovrà tuttavia essere valutato «l’obbligo di trasferimento della rete» e se le clausole di decadenza «si riferiscano a sanzioni poste a presidio di disposizioni di legge gia? ritenute dalla Corte in violazione del diritto dell'Unione». In quel caso «esse non potranno trovare applicazione» e il giudice nazionale «dovra? dunque disapplicare la parti dello schema di convenzione unica ad esse relative».

LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password