Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2018 alle ore 20:41

Attualità e Politica

27/09/2018 | 13:12

Bando Lotto in Corte Ue: dal Consiglio di Stato dubbi su modello “monoproviding” e requisiti economici

facebook twitter google pinterest
Bando Lotto Corte Ue

ROMA - I giudici comunitari sono stati chiamati a esprimersi sulla legittimità del bando del 2016, in seguito all’ordinanza di rinvio ricevuta dal Consiglio di Stato sulla questione sollevata da Stanleybet. Tre i quesiti posti da Palazzo Spada per sapere se la normativa italiana a fondamento della concessione sia compatibile con il diritto dell’Unione: il primo riguarda il modello del “monoproviding esclusivo” (a concessionario unico), mentre la seconda verte sui requisiti economici richiesti per la partecipazione alla gara. Il Consiglio di Stato ha infine chiesto chiarimenti sulle disposizioni contenute nel bando che prevedevano - in caso di successo nella gara da parte di Stanleybet - la rinuncia dell’attività transfrontaliera di scommesse. Due anni fa la concessione del Lotto è stata assegnata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a un raggruppamento di imprese di cui fanno parte Lottomatica, Italian Gaming Holding (di cui sono azionisti Sazka Group e Emma Capital Ltd), Arianna 2001 (Gruppo Federtabaccai) e Novomatic Italia. Il gioco del Lotto nel 2017 ha registrato una spesa di 2.423 milioni di euro, mentre all’erario sono andati 1.277 milioni di euro, secondo i dati del report del Comitato di gestione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password