Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 11/12/2018 alle ore 20:33

Attualità e Politica

04/12/2018 | 10:20

Campione d’Italia, dipendenti comunali al Tar Lazio contro i licenziamenti: "Contesto particolare, serve sospensione del provvedimento"

facebook twitter google pinterest
Campione lavoratori ricorso Tar Lazio

ROMA - Il Tar Lazio si esprimerà entro un paio di giorni sul ricorso presentato dai dipendenti comunali di Campione d’Italia contro il provvedimento dell’enclave, che lo scorso agosto ha sancito il licenziamento di 86 dei 102 lavoratori del Comune. Il ricorso è stato presentato a inizio ottobre per chiedere la sospensione della delibera basata sul decreto del Ministero dell'Interno del 10 aprile 2017. La norma in questione prevede che i comuni in stato di dissesto abbiano soltanto un dipendente ogni 150 abitanti, senza eccezioni: la quota di dipendenti comunali che spetta a Campione d’Italia sarebbe quindi di 16 persone.

Nella camera di consiglio di oggi i ricorrenti hanno però sostenuto che il decreto ministeriale non tiene conto della peculiarità del Comune di Campione e della sua collocazione geografica: con il taglio dei lavoratori, l'amministrazione non riuscirebbe ad assolvere le funzioni che oggi porta avanti in totale autonomia, dalla sanità all'istruzione. A essere contestati sono anche i criteri sulla cui base è stato individuato il personale da salvare e la scelta dell’Amministrazione di spingersi oltre la dichiarazione di eccedenza del personale in sovrannumero, per procedere - secondo i ricorrenti - a una vera e propria ridefinizione dell'organico dell’Ente. Vista l'assenza del Ministero dell'Interno, non costituito nel procedimento, i legali dei lavoratori hanno prospettato al Collegio della Prima sezione anche la sospensione "a tempo" del provvedimento, in attesa di un parere del Viminale sul particolare contesto di Campione.

LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password